Home / Sicurezza in Piscina / L’acqua della tua piscina è sicura per i tuoi bambini?
Sciruezza acqua piscina per i bambini

L’acqua della tua piscina è sicura per i tuoi bambini?

La scuola è finita da un po’ e i ragazzi sono liberi di godersi le giornate nella piscina che avete in giardino, stando al sole e respirando aria pulita. L’acqua della tua piscina è pronta e sicura per fargli fare il bagno?

È bene ricordarsi che i bambini sono più sensibili alle condizioni dell’acqua rispetto agli adulti. L’ultima cosa che vogliamo è che i nostri bambini si ammalino stiano male per colpa delle condizioni in cui abbiamo lasciato la nostra piscina!

Allora cerchiamo di capire insieme i passi da fare

Controllare il filtro

Prima di permenttere ai tuoi figli di nuotare in piscina, dovresti controllare doppiamente il vostro sistema di filtrazione. Accertati che il filtro sia pulito e pronto a fare il suo lavoro. Se necessario cambiate il filtro, cartuccia sabbia o l’intera struttura prima di rendere la piscina attiva.

 

Pulire la piscina

Una volta controllato il filtro, è tempo di dare una bella pulita alla tua vasca. Pulisci la superificie dell’acqua con un retino, rimuovi la sporcizia accumulatasi nel cestello dello skimmer. occorre spazzolare ed aspirare la sporcizia anche dalle pareti e dal fondo, nonchè pulire tutti gli strumenti e gli oggetti circostanti.

 

Aggiungere i prodotti chimici

Una volta pulita la piscina, si passa al trattamento chimico, controllando i valori più importanti:

  • Cloro
  • pH
  • Alcalinità totale
  • Durezza ( calcare )

Tutti questi valori contribuiscono in maniera significativa a determinare la qualità dell’acqua, perciò è davvero importante averne il pieno controllo.

Il cloro serve per disinfettare l’acqua. la quantità ncessaria dipende da vari fattori, inclusa la dimensione della piscina,  il sistema di filtrazione, la quantità di detriti in acqua e la frequenza di utilizzo della piscina stessa. Di solito dev’essere compreso tra 0,60 e 1,5 ppm.

Il pH indica l’acidità o la basicità dell’acqua. Il livello dev’essere sempre compreso tra 7.0 e 7.6, più è vicino a 7 più risulta essere neutrale.

L’alcalinità totale è la somma dei chimic alcalini nella tua piscina, se il livello è molto basso può condizionare il pH. Può danneggiare elementi verniciati, quando la si aggiusta andrebbe poi ricontrollato anche il pH che potrebbe essersi spsotato di conseguenza.

La durezza dell’acqua o il calcare è la misura di quanto calcio è dissolto in acqua. Se il livello è troppo basso, può danneggiare la superficie della piscina, se è troppo alto andrà a creare del calcare intorno a tutti gli accessori immersi e nei circuiti di filtrazione.

 

Automatizzare il processo

Come tutti noi anche tu probabilmente hai di meglio da fare che non stare tutto il tempo a controllare la tua piscina. Potresti non aver tempo per fare tutti i trattamenti chimici e misurare i relativi valori. Per questo motivo esistono dei sistemi di automatizzazione della disinfezione molto comodi ed efficaci che ti evitano buona parte del lavoro. Un esempio sono i clorinatori al sale per piscina.

Clorinatori per piscine

La guida definitiva ai clorinatori al sale per piscina

Leggi tutto ...

 

Il problema dei bisogni in piscina

L’argomento è un po’ un tabu ma non possiamo negare che con i bambini, sopratutto piccoli, ci sia il rischio che questi utilizzino la piscina come un bagno per i loro bisogni. Fintanto che i valori di cloro e pH sono corretti questo non è una grande problema. In ogni caso, è meglio intervenire per porre rimedio ( oltre a istruire i bambini ad evitare questi comportamenti ).

  1. Fate uscire tutti dalla piscina
  2. Rimuovete quanto possibile con strumenti meccanici.
  3. Aggiungete una dose di cloro alla piscina abbastanza concentrata ( 10 g/mc ).
  4. Tenete tutti fuori dalla piscina per mezz’ora almeno.
  5. Ritestate i valori di cloro, se è stato assorbito si può tornare in acqua tranquillamente.

 

Forte odore di cloro

Contrariamente a quanto si possa pensare, il forte odore di cloro non è dovuto ad un livello troppo alto di cloro ma alle clorammine, che sono composti che si formano quando il livello di cloro crolla o quando qualcuno fa i propri bisogni in piscina. Questi composti possono facilmente irritare perlle, occhi e mucose. Quindi se notate un forte odore di cloro dovreste testare il livello di cloro e correggerlo.

 

Sciruezza acqua piscina per i bambini

Alcuni passi per la sicurezza

Alcuni accorgimenti banali aiutano grandemente la sicurezza in piscina, ecco quelli che dovreste mettere in pratica.

  1. Farsi la doccia prima di entrare in acqua.
  2. Controllare i chimici ogni giorno.
  3. Immagazzinare i chimici in un’area fresca e protetta, lontano dalla piscina.
  4. Seguire sempre in modo stretto le indicazioni per l’utilizzo dei chimici.
  5. Assicurarsi che un adulto sia sempre presente quando i bambini fanno il bagno.
  6. Utilizzare composti di vitamina C per neutralizzare le clorammine e il cloro sulla pelle.
  7. Mantenere l’acqua pulita con la pulizia ordinaria.

Ed ora, buona nuotata!

A proposito di Alessio B.

Redattore di blogpiscine.com, felice di rispondere alle vostre richieste e dubbi sul mondo delle piscine.

Vedi anche;

coperture a barre safety

Coperture a barre: sicurezza in piscina tutto l’anno

L’estate è agli sgoccioli ed è arrivato il momento di parlare di coperture. Abbiamo trattato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *