Home / Arredamento Giardino / Idee e consigli per arredare il bordo piscina
arredare il bordo piscina

Idee e consigli per arredare il bordo piscina

Arredare il bordo piscina può sembrare solo un semplice passo da svolgere nel processo di progettazione della piscina. Abbiamo già parlato di come creare l’ambientazione perfetta attorno alla tua vasca ma come selezionare i pezzi più adatti al tuo spazio senza tralasciare nulla?

Il mondo dell’arredo outdoor, soprattutto negli ultimi anni, si è ampliato moltissimo per offrire prodotti che richiamano, come qualità e design, l’arredamento da interni: divanetti dalle forme classiche in materiali soffici e resistenti alle intemperie, lampade dai colori a LED, poltrone colorate, dondoli fluttuanti e vasi colorati. Il problema, in tutta questa offerta, è proprio non lasciarsi travolgere dalle mille forme e colori e restare concentrati su un’idea di base.

La prima cosa da fare per non farsi confondere è sicuramente scegliere quale tono dare al proprio spazio a bordo vasca. Vuoi creare uno spazio raffinato oppure di carattere? Preferisci puntare sulla praticità oppure optare per la ricercatezza?

arredo per il bordo piscina di design

L’area che circonda la piscina è uno spazio da vivere appieno, prendendo il sole a bordo vasca, riposandosi all’ombra nelle ore più calde, cenando in compagnia di amici e, a meno che non si abbia sotto mano uno spazio sconfinato, la superficie a disposizione aiuterà a fare un scrematura di ciò che potrai inserire al suo interno.

Come accennato, arredare il bordo piscina dev’essere frutto di un’attenta progettazione e di un allestimento intelligente che rispecchi le tue esigenze. Questo significa dover soppesare varie opzioni: dalla scelta delle piante, dai materiali per camminamenti e pavimentazioni, alle soluzioni per illuminare adeguatamente l’ambiente e, ovviamente, ai complementi d’arredo per arredare con gusto e praticità gli spazi antestanti la piscina.

La regola da tenere a mente è: via libera al gusto personale, senza però dimenticare i requisiti di funzionalità e facilità d’uso, le caratteristiche del tuo spazio, l’uso predominante che si intende fare del giardino e, non da ultimo, il budget.

Ma vediamo qualche consiglio pratico!

Spazio a disposizione

Se hai poco spazio, le soluzioni pieghevoli e impilabili sono ideali. Ti permettranno di arredare con gusto il giardino ma, dopo l’utilizzo possono essere riposte in poco spazio, permettendoti di gestire l’area come preferisci. Non dimenticare che sono facili da sistemare anche per l’inverno!

gazebo Chopin per arredare il bordo piscina

Se invece non hai problemi di spazio ma un ampio giardino molto assolato d’estate, considera di installare strutture di copertura come pergole, gazebi o vele, con teli o rampicanti. Creeranno una zona d’ombra perfetta sotto cui sistemare veri e propri salotti da esterno. Assicurati solo di controllare presso l’ufficio tenico del tuo comune di residenza se sia necessario richiedere autorizzazioni per la realizzazione di strutture fisse (sono esclusi ombrelloni da tavolo e altre soluzioni smontabili).

Altro consiglio! Nell’acquistare l’arredo per esterni e i vari complementi, non dimenticare che, nonostante siano progettati per resistere alle intemperie, pensa ad una qualche forma di copertura come i teli di copertura impermeabili o una casetta in legno da utilizzare per mettere tutto al riparo d’inverno.

Materiale per tutti i gusti

Anche per quanto riguarda i materiali non c’è che l’imbarazzo della scelta: dal PVC al ferro battuto, a leghe in alluminio, fino al rattan, al bambù, al classico legno. Come scegliere quello adatto a te? Oltre alla semplice preferenza personale valuta attentamente i pro e i contro delle varie opzioni.
Il rattan, per esempio, può essere difficile da pulire a causa di tutti gli intrecci che lo caratterizzano. D’altro canto quello sintetico può essere pulito con un getto d’acqua senza rischio di rovinarsi. Il legno invece, un grande classico per giardini e bordo piscina, ha l’inconveniente di dover essere curato periodicamente perchè resti bello e resistente a lungo. Pvc e resina sono sicuramente pratici ed economici ma possono mancare in resa estetica.

arredare il bordo piscina con lettini e ombrelloni

L’arredamento non è però solo sedute, sdrai, ombrelloni, divani ecc. Se vuoi vivere lo spazio a bordo piscina anche nelle ore serali, un occhio di riguardo merita anche l’illuminazione, non solo della vasca, ma di tutto l’ambiente esterno. Oltre ai classici faretti e lampioncini, esistono soluzioni a metà strada tra tra arredo e illuminazione: sfere luminose che scivolano sulla superficie dell’acqua, vasi illuminati dall’interno e poltrone a LED che daranno un tocco raffinato e magico al tuo giardino.

A proposito di Elisa E.

Vedi anche;

bordo piscina higold

5 idee per arredare il bordo piscina con Higold

Finalmente in Italia, le collezioni di Higold forniscono numerose idee di design per arredare il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *