Home / Guida alla scelta della Piscina / Piscine in casseri di Polistirolo, tutto quello che devi sapere
Piscine in casseri di Polistirolo

Piscine in casseri di Polistirolo, tutto quello che devi sapere

L’idea di costruire piscine in casseri di polistirolo, riempiti poi di cemento, è stata mutuata dal settore edile che, in Germania, più di 20 anni fa, ha cominciato a costruire edifici con questa tecnica, ormai ampiamente diffusa.

Nella costruzione di piscinquesta tecnica ha cominciato a diffondersi da una decina d’anni e si è rivelata un’idea vincente sia per la resistenza che questa struttura offre sia per la velocità di costruzione rispetto alle normali opere cementizie in cui i casseri di legno non sono a perdere sia perchè grazie alla proprietà del polistirolo si riesce ad ottenere un ottimo isolamento termico.

 

Le proprietà del polistirolo

Il polistirolo in realtà è il nome comunemente usato per l’EPS, Polistirene Espanso Stabilizzato. Il polistirene il polimero dello stirene, si tratta di un polimero aromatico termoplastico dalla struttura lineare. A temperatura ambiente si tratta di un solido vetroso, sopra i 100° comincia a fluire e a 270° si decompone. Si presenta in forma di una schiuma bianca leggerissima, solitamente modella ta in sferette che immerse in acqua, con aggiunta di pentano ( dal 2 all’8% ) e poi compresso. Dopo altri processi, spiegati qui, si ottengono i classi blocchi di polistirolo che tutti ben conosciamo.

Ecco i vantaggi principali dell’EPS:

  • Leggero e resistente
  • Facilmente modellabile per varie esigenze di design
  • Fortemente isolante ( perfetto dunque per le piscine )
  • Flessibile, dunque con una buona sopportazione dei movimenti e dello stress
  • Facile da trasportare e immagazinare
  • Aumenta la sicurezza dei lavoratori
  • Economico
  • Resistente alla corrosione
  • Duraturo ( tanto che uno dei problemi, all’opposto può essere lo smaltimento )
  • Ecologico ( nel complesso, nonostante lo smaltimento più difficile )

 

Come funzionano le piscina in casseri di polistirolo

Costo di una piscina in casseri di polistirolo

La base di costruzione è del tutto simile ad altre tipologie di piscine interrate, bisogna preparare con cura un basamento ben livellato e consolidato con una platea di cemento armato con rete di spessore 15-20 cm. Da questa base partono dei supporti metallici verticali che andranno ad infilarsi nei nostri blocchi di polistirolo. I blocchi di polistirolo vanno a comporre le pareti della piscina e possono essere facilmente assemblati sia in forme squadrate che in forme curvilinee. All’interno dei blocchi correrà una rete in ferro che da consistenza alle pareti, facendo da armatura della piscina stessa. I blocchi poi vanno riempiti di calcestruzzo e rimarranno a formare la struttura della piscina, essendo casseri a perdere.

Prima di tutto ciò ovviamente bisognerà tener conto dello spazio e dei fori necessari per l’impianto di filtrazione dell’acqua. Per quanto riguarda il rivestimento, invece si può sia utilizzare un liner in PVC, presaldato o da saldare sul posto, oppure un rivestimento più complesso con mosaico  o piastrelle.

 

Quanto costa una piscina in casseri di polistirolo

Il costo di una piscina in casseri di polistirolo è medio, probabilmente inferiore alla costruzione di una piscina in cemento, forse leggermente superiore alla soluzione dei pannelli d’acciaio. Per piscine di piccole dimensioni, sotto i 10×5 metri, la spesa per il materiale sarà comunque inferiore ai 10.000 € e sicuramente i costi di installazione, soprattutto per la parte dei lavori edili saranno inferiori, in quanto vengono abbastanza semplificati.

Per farvi un’idea sui costi medi di una piscina potete leggere questo articolo, ormai un classico dell’argomento.

Vai ai prezzi

 

I vantaggi di una piscina in casseri di polistirolo

Conviene dunque una piscina in casseri di polistirolo? Vediamo insieme pro e contro.

  • Installazione semplificata rispetto al cemento
  • Buon isolamento termico dalle pareti, anche se il calore si disperde soprattutto dall’alto
  • Facilmente modellabile e trasportabile
  • Abbastanza economica
  • Smaltimento complesso
  • Poco resistente agli urti ( rischio del formarsi di convessità )

 

Vorresti un preventivo su misura? Richiedilo qui:

Richiedi preventivo gratuito

 

A proposito di Alessio B.

Redattore di blogpiscine.com, felice di rispondere alle vostre richieste e dubbi sul mondo delle piscine.

Vedi anche;

come progettare una piscina interrata

Come progettare una piscina interrata: l’ideazione del progetto

È facile dire “quanto vorrei una piscina tutta mia” e immaginarsi in ammollo in una …

6 commenti

  1. Gentile Elisa, io mi sono informato per mesi, mi sono abbonato a riviste specializzate, ho chiamato diverse ditte a casa mia per un preventivo… Ne ho sentite di tutti i colori, persino un tale, di una ditta famosa, che voleva convincermi che è meglio fare la piscina con un lamierino d’acciaio piuttosto che in cemento armato! (secondo lui è più resistente un lamierino da 3 mm di un muro da 25 cm con doppia rete d’armatura in ferro). Cose da ospedale psichiatrico e diverse altre mostruosità. Alla fine ho fatto di testa mia, ho chiamato una ditta locale ed ho seguito personalmente i lavori, il risultato è che dopo 10 anni la mia piscina in mosaico vetroso, gode di ottima salute, alla faccia di chi credeva di prendermi in giro proponendomi delle soluzioni ridicole. Ditte strane ne esistono tante, spero che troverà una soluzione ai Suoi problemi. Cordiali saluti

    • Buonasera Elisa, ho letto il tuo commento e gradirei sapere nel muro in cemento armato da 25 cm. che armatura in ferri hai fatto sia la distanza tra un ferro e l’altro e il diametro del ferro,

    • Buongiorno Rossano,

      ovviamente non c’è paragone tra una struttura in lamiera d’acciaio ed una in cemento armato, se si vuol puntare sulla resistenza. Una buona opzione invece possono essere le piscine in pannelli d’acciaio, che hanno un’armatura molto più spessa e al momento sono considerata forse la miglior soluzione costruttiva in quanto offrono sia durata negli anni sia flessibilità e velocità di costruzione.

      ( sulla resistenza basti pensare che le vasche delle olimpiadi sono costtruite in questo modo )

      Le piscine in casseri di polistirolo in fin dei conti sono più paragonabili ad una piscina in cemento come caratteristiche. Guadagnano qualcosa sulla velocità di costruzione.

  2. Alessio Breviglieri

    Buongiorno Elisa,

    il consiglio è sempre quello, per acquisti importanti, di rivolgersi a ditte che abbiano una solida reputazione, online o offline. In questo modo sarà sicura di non esser lasciata “sola” prima o dopo l’acquisto.

  3. Buongiorno Antonio, grazie per aver condiviso con noi la sua espereinza!

  4. Valentino Barbieri

    Ho avuto le sue stesse problematiche , ad oggi ha risolto? É andata avanti legalmente?
    Saluti Valentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *