Home / Pulizia e manutenzione / Quanto costa la manutenzione piscina?
costo manutenzione piscina

Quanto costa la manutenzione piscina?

Avere una piscina è un sogno per molti e nel momento di affrontare la scelta e ponderare sul budget una domanda assolutamnete da non trascurare è: quanto costa la manutenzione piscina? Chiederselo è importante per evitare di ritrovarsi ad affrontare spese che non si era calcolato e gesire la situazione con consapevolezza.

Partiamo dalla manutenzione base, quella essenziale per chiunque possieda una piscina. Le vasche trascurate si trasformano velocemente in stagni delle rane, piene di alghe, uova di zanzare, e altre problematiche estetiche e igieniche. Fortunatamente la gestione è relativamente semplice quando la si fa regolarmente.

Manutenzione base

Pulizia della superficie dell’acqua

Questa semplice operazione si svolge utilizzando un retino e serve per rimuovere sporco e detriti che galleggiano sulla superficie dell’acqua come foglie secche e insetti annegati. Se lasciati in vasca questi residui rischiano di intasare i filtri o depositarsi sul fondo della piscina dove possono creare macchie difficili da rimuovere o ridurre l’efficienza del sistema di circolazione.
Svolgi questa pulizia 2 o 3 volte a settimana durante a stagione di utilizzo. Non dimenticare anche di smontare e pulire i cestelli degli skimmer una volta a settimana.

Aspirazione

Un retino non può arrivare dappertutto e, anche con una pulizia superficiale costante, piccole particelle come polvere e sporco possono alla fine sprofondare sul fondo della vasca. Per questo è necessaria una pulizia approfondita della piscina con uno strumento efficace come il robot, almeno una volta a settimana.

aspirazione piscina

Spazzolatura

Questa operazione serve a tenere le pareti della piscina pulite. Il tipo di spazzola adatta dipenderà dal materiale con cui è rivestita la tua piscina.
Le vasche in cemento richiedono una spazzola a setole rigide mentre per i liner in PVC, piastrelle e vetroresina serve una spazzola a setole morbide. Si consiglia di fare una passata una volta a settimana, prima di azionare il robot, in modo da ammobidire lo sporco e facilitargli il lavoro.

Pulizia dei filtri

Ogni tipologia di filtro richiederà un certo tipo di pulizia. Con i filtri a sabbia si deve fare un controlavaggio mentre le cartucce devono essere lavate con un getto d’acqua (leggi come pulire i filtri piscina per approfondire).

Manutenzione della pompa di calore

Una pompa di calore di qualità media può durare diversi anni prima che necessiti di assistenza. A volte, tuttavia, calcio ed altri materiali si accumulano nei tubi limitando le sue funzioni. Quando questo accade è consigliabile rivolgersi ad un professionista per smontare e pulire la pompa di calore.

Livello dell’acqua

Una piscina può perdere acqua sia a causa dell’evaporazione sia per le immersioni dei bagnanti che entrano ed escono dalla vasca. Controlla i livelli d’acqua ogni volta che fai la pulizia con il retino e pulisci i cestelli, non dovrebbe mai scendere oltre gli skimmer poichè potrebbe danneggiare la pompa. Se il livello d’acqua è basso usa una canna da giardino per riportarla al livello ottimale.

Mantenimento del pH

mantenimento ph

Il livello di pH dell’acqua della tua piscina ne determina i livelli di alcanilità a acidità. Un livello di pH pari a 7 è considerato ideale: meno di 7 è troppo acido, cosa che può danneggiare il liner, gli accessori e anche la tua pelle. L’acqua troppo alcalina invece può intasare i filtri e intorbidire l’acqua, può causare bruciori a naso e occhi e pelle secca e irritata. Un semplice kit per testare l’acqua può verificare questi valori ed aiutarti a capire che prodotto chimico ti serve per bilanciare l’acqua.

Trattamenti shock

Nel tempo le contaminazioni organiche possono accumularsi in piscina. Queste interagiscono con il cloro della piscina e formano le clorammine, che emanano un forte odore di cloro.
Aggiungere più cloro può risolvere la situazione. Questo procedimento è conosciuto come “trattamento shock”. Alcuni effettuano questo trattamento una volta a settimana, altri lasciano passare più tempo.

Controllo di eventuali perdite

Se ti ritrovi a dover fare rabbocchi d’acqua molto frequenti è possibile che tu abbia una perdita. Accertarsene è piuttosto semplice con il metodo del secchio, di cui abbiamo parlato in questo post su come individuare e riparare le perdite.

Preparazione della piscina all’inverno

Piscina disinfettata al cloro

Preparare la piscina per l’inverno implica le seguenti operazioni: rimuovi l’acqua dall’impianto idraulico con dell’aria compressa e svuota più che puoi il filtro e la pompa di calore. Rimuovi l’acqua residua con uno speciale antigelo per piscine (non usare quello per le auto). Scollega la pompa di calore, la pompa filtro e i cestelli per i chimici. Dagli una buona pulita e poi pulisci la piscina. Chiudi le valvole degli skimmer e abbassa i livello dell’acqua sotto il bordo della piscina. Questo lascerà un po’ di spazio per le espansioni del gelo, senza esercitare pressione al rivestimento della piscina. Infine, fai un trattamento shock della piscina e coprila per evitare che lo sporco entri in acqua.

Riapertura

Quando è il momento di riutilizzare la piscina pulisci l’area circostante. Rabbocca l’acqua ai livelli normali e apri la volvola dello skimmer per far circolare l’acqua. Testa i livelli di pH e fai un trattamento shock alla piscina. Accendi la pompa e lasciala in funzione per 24 ore al giorno. Riduci i tempi di un’ora al giorno finchè l’acqua ha ritrovato l’equilibrio chimico.

Manutenzione fai da te – i costi

La maggior parte di queste operazioni può tranquillamente essere svolta in autonomia, se si hanno gli strumenti giusti.

retino per pulizia piscinaRetino

Serve per svolgere la pulizia della superficie dell’acqua per evitare che lo sporco in superficie si depositi sul fondo. L’operazione può richiedere circa 20 minuti per una piscina di medie dimensioni. Un retino costa dai 10€ in su.

Retini per pulizia pisina

Cloro

Il cloro è ncessario per tutte le piscine, serve per neutralizzare i batteri. È disponibile in forma liquida o in pastiglie e può essere aggiunto come parte della routine di pulizia oppure inserito in dispenser dotati di timer. Una tanica di cloro liquido da 12 chili costa meno di 30€, mentre una confezione di pastiglie da 5 chili meno di 35€.

Retini per pulizia pisina

Regolatori di pH

Per mantenere stabile l’equilibrio chimico dell’acqua in piscina i regolatori di pH sono molto utili, soprattutto per le piscine private. Un secchio di regolatore pH+ da 5 chili costa circa 20€.

Retini per pulizia pisina

tester per l'acqua Tester per l’acqua

I kit per testare l’acqua sono un must per chi ha una piscina. Con un kit puoi misurare i livelli di pH prendendo un piccolo campione e aggiungendo certi chimici alla soluzione. Gli strumenti più avanzati misurano i valori di cloro, bromuro, alcalinità e acidità. Un kit semplice invece costa intorno ai 18€.

Retini per pulizia pisina

Robot piscina

Di recente abbiamo parlato dei vantaggi e di come scegliere il robot piscina migliore per le tue esigenze, quindi non ci soffermeremo oltre. Per quanto riguarda i prezzi un robot può costare dai 350€ ai 5.000€.

Retini per pulizia pisina

Filtri

Il prezzo delle cartucce di ricambio per i filtri variano in base a dimensione e capacità tra i 6 ai 30€. Anche la sabbia va sostituita una volta ogni tre anni e il prezzo di un sacco di sabbia da 25 chili costa intorno ai 16€.

Retini per pulizia pisina

copertura isotermica piscina Copertura piscina

La copertura piscina è importantissima sia d’inverno che d’estate. In inverno pretegge acqua e piscina da sporco, pioggia e neve, in estate trattiene il calore e riduce l’evaporazione.

I costi variano molto in base alla tipologia e alle dimensioni della piscina e il miglior modo per avere un’idea di prezzo è richiedere un preventivo personalizzato per le proprie esigenze.

Retini per pulizia pisina

 

 

A proposito di Luca B.

Grazie al mio lavoro e al confronto con numerosi clienti ho acquisito una grande esperienza riguardo al funzionamento di prodotti chimici utilizzati per i trattamenti e la pulizia dell'acqua delle piscine.

Vedi anche;

piscina senza cloro

Piscina senza cloro: alternative per la disinfezione

Quando si parla di disinfezione dell’acqua della piscina è senz’altro il cloro il prodotto più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *