Home / Guida alla scelta della Piscina / Quanto costa una piscina?
Quanto costa una piscina?

Quanto costa una piscina?

Chiedersi quanto costa una piscina? equivale a chiedersi quanto costa una casa? Non c’è una risposta semplice a queste domande. Sopattutto per le piscine interrate, su cui ci concentreremo in questo articolo, i prezzi dipendono da così tanti fattori che l’unico modo per avere cifre precise è quello di farsi fare un preventivo direttamente dal venditore e dal costruttore.

Prima di contattare qualche ditta, è comunque d’aiuto prepararsi e informarsi autonomamente sui prezzi di mercato. Per prima cosa, è utile per avere una stima iniziale di quanto costa una piscina interrata, anche della più piccola, in modo da non essere colti del tutto alla sprovvista. In secondo luogo, bisogna acquisire un minimo di competenze per parlare “alla pari” con la ditta costruttrice o con chi vende la piscina, o almeno avere una minima idea dell’oggetto di discussione.

Per una piscina interrata di dimensioni tipiche di un uso residenziale e con optional normali potreste attendervi un prezzo finale, “chiavi in mano”, tra 13.000 e 30.000 €. Il range dipende dalla dimensione scelta, dalla forma e dalla tipologia della struttura. Si può arrivare a spendere poco di meno o anche qualcosa di più.

Per fare delle valutazioni più precise e capire davvero quanto costa una piscina chiavi in mano, in questo articolo prenderemo come esempio una piscina residenziale di dimensioni medio-grandi, 10 x 5 metri con profondità 1,5 metri, di forma rettangolare standard oppure di forma ovale nel caso la struttura sia realizzata in lamiera d’acciaio.
Considereremo una piscina a skimmer e con filtro a sabbia, pur consapevoli che ci sono molte alternative a questa soluzione standard, che resta, al momento, la più adottata.

RICHIEDI UN PREVENTIVO

Leggi qui se invece ti interessa sapere quanto costa una piscina fuori terra.

La struttura della piscina

Per dare una risposta sensata alla domanda Quanto costa una piscina? non si può prescindere dal parlare della struttura della piscina e definire quantomeno un costo del materiale necessario al montaggio o alla costruzione della piscina, un costo indicativo dell’installazione e uno, da prendere con cautela per scavo ed opere murarie.

Lo scavo, i costi di smaltimento, gli allacciamenti elettrici e le opere murarie, in particolare, sono un elemento poco standardizzato e che varia moltissimo in base alle condizioni dell’area di installazione, alla conformazione del terreno e al costo della vita in quella zona.

 

Piscine in pannelli d’acciaio

Costo di una piscina in pannelli d'acciaio

Questa è la soluzione di struttura più utilizzata negli ultimi anni in quanto consente un ottimo equilibrio tra i costi del materiale, la durata della struttura e la velocità di installazione. Per acquistare una piscina in pannelli d’acciaio di buona qualità, che includa, oltre alla struttura, almeno il rivestimento e il sistema di filtrazione completo, potete aspettarvi i seguenti costi:

  • Costo del materiale: da 8.000 a 10.000 €
  • Costo di installazione da 2.500 a 4.000 €
  • Scavo, smaltimento ed opere murarie da 3.500 a 4.500 €
  • Totale chiavi in mano: da 14.000 € a 19.000 €

 

Piscine in lamiera d’acciaio

Costo di una piscina interrata in lamiera d'acciaio

La lamiera d’acciaio è considerata la soluzione più “povera” per realizzare un piscina interrata economica ed in effetti si distingue per il prezzo molto competitivo dei materiali e dell’installazione, mentre richiede qualche opera muraria in più, come i muretti di contenimento laterali. La durata di una struttura in lamiera d’acciaio può essere molto buona ma la qualità non è  comunque paragonabile all’utilizzo dei pannelli d’acciaio.
Un vantaggio applicabile a questa tipologia può essere l’installazione fai da te che, comunque, non è consigliata a chi non ha esperienza, in quanto una supervisione tecnica e professionale può risparmiare molti problemi successivi.

  • Costo del materiale: da 5.000 a 7.500 €
  • Costo di installazione da 1.300 a 2.000 €
  • Scavo ed opere murarie da 4.000 a 5.500 €
  • Totale chiavi in mano: da 10.500 € a 16.000 €

 

Piscine in vetroresina monoblocco

Costo di una piscina in vetroresina

Le piscine in vetroresina monoblocco sono sicuramente un’opzione interessante per realizzare la vostra piscina interrata. Hanno notevoli vantaggi sui costi e sulla velocità di installazione, nonché sulle opere di scavo e muratura da realizzare. Due punti deboli di questa opzione sono il trasporto, che deve essere effettuato con mezzi eccezionali e la stabilità del terreno che dev’essere perfetta per prevenire crepe difficilmente riparabili sulla struttura.

  • Costo del materiale: da 12.000 a 13.000 €
  • Costo di installazione da 800 a 1.500 €
  • Scavo ed opere murarie da 3.500 a 4.500 €
  • Totale chiavi in mano: da 16.500 € a 19.000 €

 

Piscine in cemento armato

Costo di una piscina in cemento armato

Le piscine in cemento armato sono la soluzione più classica, anche se ormai un po’ sorpassate come tecnologia di costruzione per piscine residenziali. Ciò non toglie che siano un’opzione da considerare attentamente. La loro caratteristica principale è la lunga durata nel tempo. un loro punto debole è la scarsa elasticità della struttura, che richiede un terreno ottimamente stabilizzato e in caso di scompensi non è semplice effettuare interventi di riparazione. L’installazione, inoltre, è generalmente più lunga.

  • Costo del materiale: da 2.500 a 4.000 €
  • Costo di installazione da 2.500 a 4.500 €
  • Scavo, opere murarie con materiale edile da 8.500 a 11.000 €
  • Totale chiavi in mano: da 14.500 € a 20.000 €

 

Piscine in casseri di polistirolo

Costo di una piscina in casseri di polistirolo

Le piscine in casseri di polistirolo sono un aggiornamento della tecnologia costruttiva in cemento armato che sfrutta dei blocchi di polistirolo assemblabili attraverso una rete metallica interna, nei quali avviene la colata di cemento. I casseri di polistirolo aggiungono un’ottimo isolamento termico rispetto al semplice cemento armato e maggiore flessibilità della struttura, nonchè una realizzazione un po’ più “leggera”.

  • Costo del materiale: da 7.000 a 9.000 €
  • Costo di installazione da 2.500 a 4.000 €
  • Scavo ed opere murarie da 4.500 a 5.500 €
  • Totale chiavi in mano: da 14.000 € a 19.000 €

 

RICHIEDI UN PREVENTIVO

 

 

Elementi che possono alzare ( o abbassare ) il costo della piscina interrata

Costi personalizzazione piscina

Mettere nero su bianco dei costi standard è un esercizio che piace molto ai clienti. La realtà è che i fattori da tenere in considerazione, quando si vuole personalizzare la propria piscina, sono tanti e hanno un’incidenza decisiva sul costo della struttura. La domanda Quanto costa una piscina? non avrebbe una risposta esaustiva se non guardassimo anche agli accessori!

Dimensioni

Le dimensioni sono il fattore principale per determinare il costo di una piscina. Si può ipotizzare un prezzo, del tutto teorico, di 200 – 300 € al metro quadro, sempre considerando una soluzione chiavi in mano. In questo caso è facile calcolare che già con una piscina poco più grande di quella considerata negli esempi, 12 x 6 si può andare oltre i 20.000 € di costo.

Profondità

Questa è una delle tre dimensioni della piscina, ma merita di essere considerata separatmente. Se si desidera una piscina più profonda, questo richiederà maggiori lavori di scavo, maggior impiego di materiali. Dall’altro lato, se intendete fare una piscina adatta ai bambini, ovvero alta meno di un metro, i costi per questa voce saranno sicuramente minori.

Materiali

Abbiamo già ampiamente sviscerato questo capitolo, una nota importante da aggiungere è che, a parità di tipologia, i materiali non hanno sempre lo stesso costo: una struttura Made in Italy o almeno Made in EU ha una qualità e dunque dei costi sensibilmente maggiori di una realizzazione meno pregiata. Il discorso varia ancora quando andiamo a confrontare i marchi più noti con quelli meno noti, anche se spesso ci sono rivenditori che propongono gli stessi materiali facendoli pagare di meno.

Zona d’installazione

Generalmente, aree con costo della vita più alto, riflettono questa differenza anche sulla costruzione di una piscina. Anche tasse e regolamenti locali possono essere una voce non trascurabile del costo totale da sostenere. Un’altra nota importante sono i costi di trasporto, soprattutto per isole o zone disagiate; pensate ad esempio al dover trasportare una piscina in vetroresina monoblocco 10 x 5 metri su un’isoletta o in alta montagna, è inevitabile che i costi si alzino.

Forme personalizzate

Va da sé che chi richiede una forma particolare per la sua piscina, dev’essere disposto a pagare degli extra costi. Questi non si esauriscono con la realizzazione della struttura ma si ripercuotono su tutta una serie di accessori che, non essendo standardizzati per le forme libere, vengono fatti pagare di più.
Si pensi alla realizzazione di bordi con particolari raggi o alla sagomatura di una copertura, isotermica o invernale.

Installazione Fai da te

Chi è in grado di svolgere da solo alcuni dei lavori richiesti per l’installazione della piscina può sicuramente puntare ad un risparmio più o meno consistente. Molte aziende vendono piscine interrate in kit, con tutto il materiale necessario. Se non si è in grado di svolgere tutti i lavori in autonomia, sarà necessario contattare un’azienda con cui collaborare ( non tutte le aziende accettano queste collaborazioni ).

Noi consigliamo di intraprendere questa strada solo se si è molto sicuri di quello che si sta facendo, non sono rari i casi di entusiasti del fai da te che si pentono a metà dei lavori, rendendosi conto di aver fatto il passo più lungo della gamba.

 

Optional desiderabili o necessari

Costo di una piscina accessoriata

Non è del tutto esagerato dire che gli extra possono costare più della piscina stessa. Qui di seguito presentiamo una lista di optional piuttosto diffusi, tanto che molte persone li considererebbero parte integrante della piscina stessa, quindi parte essenziale della domanda Quanto costa una piscina?

Coperture

Pur non essendo questo elemento facente strettamente parte della piscina, è sicuro che prima o poi dovrete acquistarne una. Non è infatti consigliabile lasciare sempre scoperta una piscina, sia per le conseguenze sull’acqua che sulla struttura: senza dimenticare le problematiche di sicurezza che una piscina scoperta può causare.
Il costo di una copertura invernale per piscina 10 x 5 può andare da 400 € ai 1.000 €. Una copertura isotermica con rullo avvolgitore costa dagli 800 € ai 1500 €.

Bordi e pavimentazioni perimetrali

I bordi e la pavimentazione della piscina sono una scelta che va fatta in base alla funzionalità e all’estetica, è molto difficile stimare dei prezzi in questo caso, il costo finale può andare da poche centinaia di euro a poche migliaia se si richiedono materiali molto particolari.

Trampolini o scivoli

Il costo dei trampolini non è incidentale: la decisione di metterli o meno dovrebbe influenzare le caratteristiche della piscina, ad esempio la sua profondità nel punto di installazione del trampolino: in genere vengono richiesti almeno 140 cm o più. Il prezzo medio di un trampolino è di circa 400 €, qualcosa in più per uno scivolo.

Spa, idromassaggio, nuoto controcorrente

Questi sono ovviamente optional piuttosto costosi che però, allo stesso tempo, aggiungono parecchio valore alla piscina. Molte persone li considerano superflui, altre li vedano come il necessario completamento della piscina. Un discorso a parte meriterebbe il nuoto controcorrente che può trasformare una piscina anche di piccole dimensioni in un vasca adatta per il nuoto, senza dover virare ogni poche bracciate.
Costo ipotizzabile da 400 € a 2.000 €.

Illuminazione

Questa voce dovrebbe essere parte integrante della piscina, ma il costo dipende dal tipo e dalla quantità di luci che si intendono installare. Se si ha l’intenzione di usare la piscina di notte i costi potrebbero essere non indifferenti.
I prezzi vanno da 300 a più di 1000 €.

Filtrazione a sfioro

La filtrazione a sfioro è una bellissima opzione che rende più elegante la piscina e permette di sfruttare tutta la sua altezza ma è anche molto costosa. Si può tranquillamente preventivare un costo del 30% maggiore per realizzare un impianto di filtrazione a sfioro. una soluzione più economica sono gli skimmer sfioratori che avvicinano il livello dell’acqua al bordo.

La lista degli optional potrebbe allungarsi a dismisura ma si tratta, appunto, di optional, che si può voler aggiungere o meno a seconda delle esigenze pratiche ed economiche e alcuni di questi anche in un secondo momento dal montaggio della piscina.

 

Quanto costa una piscina? Previsione dei prezzi per il 2016

Previsione costo piscine

Un’altra variabile importante ma impossibile da prevedere è il tempo. Da qualche anno, a causa della crisi i prezzi delle piscine sono sensibilmente scesi, o rimasti nominalmente fermi. Ora, invece, si stanno riprendendo e quest’anno potrebbero tornare a crescere. Ciò significa che questo potrebbe essere il momento propizio per cominciare a progettare la vostra nuova piscina! L’importante è, come sempre, informarsi adeguatamente per trovare la migliore offerta, senza perdere di vista la qualità.

 

RICHIEDI UN PREVENTIVO

 

A proposito di Alessio B.

Redattore di blogpiscine.com, felice di rispondere alle vostre richieste e dubbi sul mondo delle piscine.

Vedi anche;

come progettare una piscina interrata

Come progettare una piscina interrata: l’ideazione del progetto

È facile dire “quanto vorrei una piscina tutta mia” e immaginarsi in ammollo in una …

17 commenti

  1. buongiorno ritengo che le valutazioni fatte a stima per un’idea di costo per la realizzazione di una piscina siano leggermente sottostimate nel loro complessivo o che comunque non siano correttamente dettaglaite; difatti gli scavi e movimenti terra non sono contemplati correttamente nei costi degli smaltimenti della terra non necessaria e quindi da conferire a pubblica discarica; cosi come i costi di progettazione, richiesta permessi, accatastamenti, allacciamenti elettrici ed idraulici; realizzazioni di battuti perimetrali; scalinate di accesso realizzate in opera: tutte cose che comunemente vengono realizzate in ogni piscina. la mia vuole solo essere una critica costruttiva al fine di dare la corretta e giusta informazione ai potenziali clienti che si avvicinano per la prima volta al mondo delle piscine ad uso domestico/residenziale; purtroppo il nostro è un settore poco normato ma sopratutto fatto da Tanti che fanno tutto e tutto san fare….. ognuno faccia bene il proprio mestiere e non quello altrui. noi realizziamo piscine e non giardini, ad esempio, e quando necessita fare un giardino chiamiamo un’esperto che fa solo quello. perdonate le precisazioni ma è bene che i clienti si affidino ad imprese valide e sopratutto corrette.
    avrei anche accennato su quella che spesso è una domanda che ci viene fatta; pagherò più tasse con la piscina?

    cordiali saluti

    • Alessio Breviglieri

      Buongiorno Antonio,
      la ringrazio per gli ottimi spunti che ci offre la sua risposta. L’articolo, per forza di cose, deve generalizzare e tiene in considerazione in vari casi delle soluzioni “precostituite”, dove spesso la progettazione necessaria è già inclusa.
      Aggiorneremo l’articolo includendo i costi per smaltimenti e richiesta permessi, se possibile anche gli allacciamenti elettrici. È un’operazione non semplice, dato che si tratta di costi estremamente variabili.
      La scalinata d’accesso, in opera o prefabbricata, abbiamo dovuto per forza considerarla un optional, pur molto utilizzato, altrimenti il confronto perdeva di consistenza.

      Per quanto riguarda la tassazione e i costi derivanti dalla burocrazia, occorrerebbe aprire un articolo a parte, in quanto l’argomento è di quelli complessi. Sicuramente lo faremo.

      EDIT: come promesso, ecco l’articolo che parla in modo esaustivo della tassazione sulla piscina: http://www.blogpiscine.com/tasse-piscina-casa-di-lusso/

      • Salve.visto che avete toccato l’argomento e io non riesco a trovare chiarezza in merito volevo sapere se gentilmente potevate aiutarmi in merito al discorso costi su permessi di costruzione ,accatastamento e tassazione, alle quali andrei incontro nel momento che decidessi di far costruire una piscina. Esattamente delle dimensioni di cui avete fatto l’esempio. Grazie 1000 .Marco

    • Buongiorno,
      un’informazione, ma se sostituisco la piscina fuori terra con una interrata, potrò usufruire della detrazione?

      GRazie

  2. Buongiorno nell articolo non vengono menzionate le piscine completamente in acciaio inox , interamente precostituite . Avete un idea di prezzo?

    • Alessio Breviglieri

      Buongiorno Daniele,

      nell’articolo parliamo delle piscine in pannelli d’acciaio, che sono la soluzione più simile al “prefabbricato” attualmente disponibile. Come piscine interrate non mi vengono in mente soluzione più semplici. Forse non ho capito bene cosa intende?

  3. Buongiorno. Ho due domande: 1. Qual è l’altezza ottimale di una piscina adatta per bambini, ma in cui sia possibile anche nuotare? 2. Quali sono i tempi medi di realizzazione di una piscina in pannelli di acciaio?
    Grazie

    • Alessio Breviglieri

      Buongiorno,

      una buon compromesso può essere una piscina di altezza 1.20 metri, dove in realtà l’acqua sarà 1.10 metri circa. Volendo si può aggiungere una parte discendente più profonda, così si ha sia una zona sicura per i bambini sia una zona dove potersi “tuffare”.
      Le tempistiche di realizzazione, tutto compreso, potrebbero essere di un paio di mesi, non di più, tra scelta del modello, presentazione della dia, ricezione merce, scavo, inizio lavori, etc.
      L’installazione in sé può durare 3/4 giorni, se ci si organizza bene quindi si possono anche accorciare un po’ i tempi.

  4. Buonasera, ritengo l’articolo molto interessante soprattutto per chi come me è nuovo sull’argomento e vuole dotare la sua abitazione di una piscina. Non riesco però ancora a fare chiarezza su quale sia la struttura più adatta (pannelli d’acciaio, lamiere d’acciaio, cemento armato) per la costruzione. Per adatta intendo più affidabile nel tempo, più idonea allo scopo. Potete aiutarmi? Grazie Luigi.

    • Buongiorno Luigi la ringrazio per il suo commento positivo.
      Per darle qualche indicazione in più posso dirle che noi consigliamo spesso le piscine in pannelli d’accaio in quanto hanno numerosi vantaggi: la struttura è veloce da montare ed è molto resistente (è un prodotto offerto con una garanzia pari a quella delle piscine in cemento). E’ flessibile e permette la realizzazione di tante forme diverse, a seconda dei gusti. E’ anche la tipologia più in voga: le vasche di Rio2016 sono di questo tipo. La manutenzione è più semplice: la struttura non è soggetta a crepe come quelle in cemento e nel caso si rovini può essere riparata.
      bsvillage.com selezione piscine interrate in Pannelli d’acciaio

      Se invece si ha un budget più ridotto la soluzione può essere una piscina in lamiera d’acciaio. Si tratta di un materiale più sottile, con garanzia molto ridotta e prevede la realizzazione di forme solo ovali, rotonde e a otto.
      Spero che queste indicazioni possano esserle utili.
      Buona giornata.

  5. Luigino Gianni tommasini

    Articolo utilissimo x uno come me che si sta costruendo una villa mono familiare e vuole dotarla di piscina (4×8 x es.) e magari prolungare le stagione con copertura !!!grazie

    • Grazie a lei per il suo commento.
      A proposito di prolungare la stagione può leggere, se non l’ha già fatto, i nostri articoli della sezione Coperture Piscine, potrebbero esserle utili.
      Buona giornata!

  6. salve marco, avrei bisogno una mano per il calcolo degli oneri inerenti una piscina 7×4 per un’abitazione unifamiliare nel comune di rescaldina (mi).
    servono altri dati? Grazie

  7. essendo un direttore poliartistico mi sento di suggerire che i difetti vanno migliorati o almeno camuffati.
    si puo’ avere una piscina 10 x 5 anche con 1000 euro, l importante e’ sapere che cio che si risparmia debba essere arrangiato in modo artistico o accettare un camuffamento.
    se avete una zona piu’ profonda in casa o in giardino,terrazzo usatela come contenimento e poi riempite il rimanente in modo decente.
    possiamo discutere di avere 100 mila euro in arredi,muratori urlanti,bordi ben fatti..ma se non si hanno soldi e il bambino chiede bisogna procedere.

  8. Quanto può costare una piscina su un terrazzo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *