Home / Pulizia e manutenzione / Chiusura invernale Piscina / Chiusura invernale delle piscine fuori terra: istruzioni e consigli

Chiusura invernale delle piscine fuori terra: istruzioni e consigli

Se è arrivato il fatidico momento della chiusura della piscina e non sai da che parte cominciare non temere, veniamo in tuo soccorso.
Per quanto possa sembrare un’operazione tediosa ed impegnativa, la chiusura invernale delle piscine fuori terra è in realtà una procedura da non sottovalutare: poche e semplici operazioni, se eseguite correttamente, possono evitare manutenzioni straordinarie ed impreviste alla riapertura della piscina o spiacevoli inconvenienti durante l’inverno.

Perchè seguire una corretta procedura di chiusura invernale è importante?

chiusura invernale delle piscine fuori terra foglie

Non sono pochi i danni che la stagione fredda può provocare alla tua vasca: i problemi principali sono quelli derivati dalle intemperie, dal gelo e dal ristagno dell’acqua nelle tubazioni. Anche la vicinanza al mare può aggiungere problemi, provocati dalla presenza di sabbia e salsedine.

A seconda del tipo di vasca e di impianto di filtrazione le operazioni da effettuare sono diverse tra di loro, ma alcuni consigli valgono in linea generale per tutte.
La prima cosa da tenere a mente è che non conviene mai svuotare la vasca nel periodo invernale poichè il freddo e il sole possono danneggiare notevolmente il rivestimento se questo non è protetto dall’acqua.
Capito questo occorre decidere se si vuole tenere la piscina coperta o meno.

Coprire la piscina o lasciarla scoperta?

Utilizzare una copertura per piscine (unita agli appositi chimici) significa poter spegnere l’impianto di filtrazione durante la stagione di non utilizzo mantenendo l’acqua pulita, in modo da poterla riutilizzare alla riapertura, senza doverla cambiare.

Potete approfondire il tema delle coperture leggendo il post “Come scegliere la copertura invernale per piscina più adatta a te” in cui troverete informazioni e caratteristiche più dettagliate.

Un’altra opzione è quella di lasciare la piscina scoperta, ma attenzione! A meno di non voler lasciare l’acqua stagnante (scelta non consigliabile in termini di igiene) si dovrà tenere in funzione l’impianto di filtrazione per tutto l’inverno (sarà necessario anche continuare con il trattamento dell’acqua con i prodotti chimici).

La scelta deve quindi tenere presente praticità, costi (considerando anche quelli dell’energia elettrica necessari per tenere acceso l’impianto di filtrazione per tutti i mesi di chiusura) e le operazioni di manutenzione che comporterà alla riapertura.

La chiusura invernale delle piscine fuori terra: le operazioni da eseguire

Chiudere la piscina non significa semplicemente smettere di usarla o coprila con un telo qualunque.
Avere cura dell’impianto di filtrazione e dell’acqua è importantissimo per trovare, alla riapertura, una piscina che non necessita di interventi impegnativi e costosi.

Piscine fuori terra rigide

chiusura invernale delle piscine fuori terra rigide

Per le piscine fuori terra rigide, che non possono essere smontate a fine stagione, il procedimento di chiusura è sostanzialmente uguale a quello per le piscine interrate.

Ecco quali sono i passi da svolgere:

  1. Utilizza un robot, una scopa puliscifondo, un pulitore idraulico o un altro tipo di strumento per pulire il fondo della piscina ed un retino per pulire la superficie dell’acqua da foglie, insetti, ecc.
  2. Pulisci il prefiltro della pompa di filtrazione.
  3. Se il filtro è a sabbia esegui il controlavaggio e rimuovere la sabbia, mentre se è a cartuccia rimuovi quest’ultima e pulisci con cura la pompa filtro, eliminando le incrostazioni.
  4. Effettua un trattamento shock dell’acqua con una superclorazione (lasciando in vasca una dose di disinfettante intorno ai 15 ppm circa) tenendo acceso il filtro per almeno 24 ore.
  5. Misura il valore del pH e utilizza i prodotti specifici per attestarlo tra 7,2 e 7,6.
  6. Utilizza un prodotto chimico svernante e un antialga (sempre che il prodotto svernante non lo contenga già).
  7. Distendi la copertura e spegnere l’impianto di filtrazione.
  8. Distendi la Rete Raccogli Foglie (Polartex Net) sopra al telo di copertura.
  9. Collega una pompa automatica svuotateli oppure inserisci un cuscino ad aria sotto la copertura per far defluire l’acqua piovana.
Usi il sistema di elettrolisi per la disinfezione? Queste istruzioni sono valide anche per piscine con clorinatore al sale. Dovrai solamente assicurarti che i prodotti chimici per lo svernaggio siano compatibili.

Piscine fuori terra morbide

chiusura invernale delle piscine fuori terra morbide

Veniamo ora alle piscine fuori terra morbide che, al contrario di quelle rigide, richiedono particolare cura a fine estate. Non preoccuparti, non si tratta di tanto lavoro, devi solo tenerti pronto ad agire al momento giusto.

Cosa significa chiudere una piscina morbida?

Essendo costituite da materiali più leggeri di una fuori terra in lamiera o in legno, queste piscine risultano più vulnerabili ai danni causati dal ghiaccio. Lasciarla all’aperto durante l’inverno potrebbe danneggiare il liner, anche al punto di rovinarlo completamente.
Questo è il motivo per cui i produttori di queste piscine generalmente consigliano di smontare e riporre la vasca se le temperature nella tua zona scendono oltre i -5°C.

A questo punto facciamo una distinzione.

Zone con temperature > -5°C

Se nella tua zona le temperature restano sopra i -5°C potrai scegliere se tenere la piscina montata o smontarla.  La scelta spetta a te ma tieni presente che potrai risparmiare acqua preziosa e parecchio tempo di smontaggio in autunno e rimontaggio in promavera.

Se decidi di tenere la piscina montata (la scelta a nostro avviso più ecologica, se le temperature, appunto, te lo permettono) dovrai chiuderla per l’inverno.  I passaggi, che non ti richiederanno troppo tempo, sono gli stessi descritti nel procedimento da seguire per le piscine rigide.
Ricordati solo di farlo quando le temperature sono ancora intorno ai 10°C.

Se il modello di piscina in tuo possesso ha delle parti gonfiabili assicurati che siano gonfiate a dovere.

Zone con temperature < -5°C

Se la tua zona è fredda e le temperature facilmente scendono oltre i -5°C, per prevenire i danni del ghiaccio è necessario smontare e riporre la piscina. Ti consigliamo di metterti avanti con il lavoro e procedere molto prima che la temperatura cominci ad avvicinarsi allo zero poichè potrebbero volerci giorni per svuotare le vasche di dimensioni più grandi.

Vediamo quali sono i passi da svolgere per smontare la piscina.

  1. Pulisci la superficie dell’acqua con un retino.
  2. Rimuovi e pulisci scalette, skimmer e altri accessori. Asciugali e riponili in un luogo asciutto.
  3. Svuota la piscina, facendo attenzione a dove smaltisci l’acqua clorata (leggi di più nell’articolo “Dove scaricare l’acqua della piscina: norme e soluzioni“).
  4. Pulisci l’interno della piscina con un panno morbido, acqua calda e un detergente non aggressivo. Sciacqua bene e lascia scivolare via l’acqua in eccesso.
  5. Se la piscina ha dei supporti in metallo smontali, aiutandoti eventualmente con il manuale di istruzioni. Puliscili e riponili in un luogo asciutto.
  6. Lascia che il liner della piscina si asciughi completamente e poi spargi un po’ di talco (puoi usare anche dell’amido di mais). Questo assorbirà tutta l’umidità rimasta ed eviterà che i lati si appiccichino quando piegherai la piscina.
  7. Piega il liner. Il metodo migliore è ridurlo in un quadrato il più preciso possibile, così che occupi poco spazio e non faccia troppe pieghe.
  8. Svuota tutti gli elementi del sistema di filtrazione in modo da prevenire la formazione di muffe. Sciacquali e falli asciugare prima di riporli.
  9. Se la cartuccia filtrante è in buone condizioni puliscila con attenzione. Se è il momento di sostituirla gettala e assicurati di averne una di scorta pronta per la riapertura.
  10. Ricorda di riporre tutti i pezzi insieme, nello stesso posto, in modo da non perdere nulla. Se hai tenuto la confezione originale della piscina puoi riporre tutto al suo interno.

Ora hai tutte le informazioni per prenderti cura della tua piscina fuori terra, morbida o rigida che sia, e prepararla al meglio all’inverno.

A proposito di Luca B.

Grazie al mio lavoro e al confronto con numerosi clienti ho acquisito una grande esperienza riguardo al funzionamento di prodotti chimici utilizzati per i trattamenti e la pulizia dell'acqua delle piscine.

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo delle piscine?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi anche;

copertura a tapparella open aero

Copertura a tapparella OPEN AERO: sicurezza e tecnologia per la tua piscina

Come forse saprai negli ultimi anni anche il mondo della piscine si sta avvicinando sempre …

8 commenti

  1. NEREO BERNARDIS

    Ho una piscina con idromassaggio della bestway saint moriz naturalmente stacco la pompa e svuoto la piscina per l’inverno copro con teli o mi consiglia altre operazioni ?
    Distinti saluti Bernardis Nereo

    • Buonasera Bernardis, per la sua minipiscina gonfiabile le suggerisco di seguire la procedura indicata per le piscine interrate montabili.

  2. chiedo cortesemente spiegazione sui passi da fare : voi dite 1 eseguire controlavaggio e rimuovre la sabbia 2) trattamento shock e tenere acceso il filtro almeno 24 ore. La mia domanda è: senza sabbia?

    • Buonasera Laura. Le opzioni sono 2: può togliere la sabbia all’ultimo, dopo aver svolto tutti i passaggi oppure può lasciarla, come indicato nell’articolo, perchè in ogni caso la valvola del filtro va posizionata su ricircolo e quindi l’acuqa non passerà dal filtro, viene aspirata e reimessa in vasca.

  3. ho una piscina fuori terra in pvc e non volevo smontarla nel periodo invernale, e’ possibile con le dovute cautele che si adoperano per quelle rigide oppure il rivestimento con il gelo si puo rovinate? e se la coprissi con ulteriore telo ad avvolgerla tutta intorno?

    • Buonasera Paolo, la sua è una domanda che ci rivolgono in tanti, quindi abbiamo aggiornato l’articolo per specificare come comportarsi con una piscina fuori terra morbida.
      La invito a leggere la seconda parte del post per i dettagli.

  4. buongiorno, ho una piscina intex fuoriterra morbida con sistema di clorazione tramite sale inserito in piscina.
    E’ comunque necessario utilizzare un antigelo o, essendo acqua salata, posso evitarmelo e procedere solo col la superclorazione e con l’antialga (già inserito nelle pasitiglie di cloro)?
    nel filtro ho utilizzato i fibaloon. posso riutilizzarli anche per la prossima stagione o è meglio sostituirli?
    grazie

    • Buongiorno Roberto, sì, come scritto anche nell’articolo la procedura di chiusura descritta vale anche per le piscine con clorazione al sale, quindi dovrà regolare il PH, fare una clorazione Shock e utilizzare uno svernante.
      Per quanto riguarda il Fibalon dipende da quanto risulta sporco, dovrebbe aprire il filtro e controllare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *