pulire fondo piscina

Come pulire efficacemente il fondo piscina

Una delle domande più ricorrenti che tende a porsi ogni amante della piscina è come pulire il fondo piscina. Se anche a te è capitato, allora sei nel posto giusto. Indubbiamente, capire come rimuovere lo sporco dalla pavimentazione della propria vasca può essere complicato. L’acqua, la profondità, i materiali adeguati, tutte queste cose ci fanno sembrare questo compito sgradevole e pesante. Sicuramente non è una passeggiata, qual è dunque il modo più semplice ed efficiente per farlo? In realtà esistono diversi strumenti di cui servirsi per mantenere pulito il proprio fondale. Curioso? Rimboccati le maniche e scoprili insieme a noi!

Prevenire lo sporco

pulire fondo piscina

Si sa, prevenire è meglio che curare. Esistono infatti alcune buone abitudini per limitare l’introduzione e la presenza di detriti all’interno della tua vasca. Purtroppo, anche il più efficace sistema di filtrazione non ti garantirà una pulizia totale della tua piscina. Queste semplici abitudini vanno dal non mangiare a bordo vasca, all’assicurarsi di camminare sempre muniti di ciabatte quando ci si trova nella zona piscina, così da evitare di portarsi dietro sporco e detriti dal giardino. Anche ricordarsi di fare sempre la doccia prima di tuffarsi è importantissimo! Lo sporco dovuto a sudore, creme solari ed oli è infatti il responsabile principale delle macchie che si creano su fondo, pareti e liner della vasca.

Quale strumento scegliere?

pulire fondo piscina

Una cosa importante da sapere è che i vari strumenti a tua disposizione per pulire il fondo piscina non varieranno in base al materiale col la quale essa è stata costruita. Sentiti dunque libero di utilizzare l’accessorio più adatto alle tue esigenze, senza chiederti se cemento, vetroresina o acciaio possano rovinarsi. Inoltre, anche la tipologia di piscina di cui disponi è indifferente: questi accessori sono infatti adatti sia a piscine interrate che fuori terra. Ciò che dovrai prendere in considerazione, nella scelta del tuo strumento, saranno le dimensioni della tua piscina, il tempo a tua disposizione per prendertene cura e, ovviamente, il tuo budget.

Retini

retino

Partiamo subito dal metodo di pulizia più semplice ed economico. Un retino per la pulizia del fondo è un attrezzo da utilizzare per raccogliere i detriti in acqua e sul fondo della piscina manualmente. Le dimensioni del sacco dipendono dal modello che sceglierai: più grande sarà il sacco, maggiori saranno le quantità di detriti raccolti sul fondo vasca. Solitamente, questo tipo di strumento è utilizzabile con aste telescopiche standard. Con il retino, però, macchie ed incrostazioni sul fondo saranno difficilmente eliminabili.

Scopri Retini per piscina

Spazzole

spazzola piscina

Se sul fondo della tua piscina sono presenti macchie di sporco o incrostazioni, potresti servirti di una spazzola per la pulizia del fondo piscina. Queste spazzole richiederanno un tuo intervento manuale e un po’ di fatica, ma ti permetteranno di insistere sulle macchie ed incrostazioni più ostinate, garantendoti una maggiore pulizia. Per utilizzare questo strumento, serviti di un’asta telescopica. Se il tuo problema sono le alghe, ricorri a spazzole per alghe, appositamente studiate per eliminare questo tipo di sporco.

Scopri Spazzole per piscina

Aspiratori manuali

aspirafondo

Questi strumenti sono ideali per piscine medio/piccole. In termini di costi, il prezzo è più alto rispetto ai retini o alle spazzole, ma sicuramente la pulizia del fondo sarà migliore. Con un aspirafango poi, sarai capace di eliminare residui quali fango, terra e sabbia, intervento a fondo anche sullo sporco più ostico. Esistono inoltre aspirafango di forma triangolare utili per pulire ogni angolo della vasca, raggiungendo anche gli spazi più difficili.

Scopri Aspiratori manuali per piscina

Pulitori idraulici

pulitore idraulico

Ecco la prima opzione automatizzata per la pulizia del fondo della tua piscina. I pulitori idraulici sono attrezzi che dispongono di un funzionamento automatico o semi-automatico che ti permetterà di guadagnare tempo nell’attività di pulizia. Per farlo funzionare, collegalo alla valvola di aspirazione o allo skimmer della tua vasca. A far risplendere il tuo fondale ci penserà il tuo pulitore idraulico!

Scopri Pulitori idraulici per piscina

Robot pulitori automatici

robot piscina

Questa è certamente la soluzione più efficace per la pulire il fondo piscina. A differenza degli strumenti precedenti, un robot pulitore lavorerà autonomamente facendoti risparmiare tempo e fatica. Questi robot, a seconda del modello scelto, potranno offrirti una pulizia minuziosa anche di pareti e linea di galleggiamento della tua vasca, sfruttando tecnologie uniche basate su algoritmi.

Cerchi il massimo della pulizia per la tua piscina interrata? Scopri: “I 7 migliori robot per piscine interrate residenziali 2021

Queste capacità permettono ai robot pulitori di orientarsi perfettamente all’interno della piscina, arrivando a pulire anche gli angoli più difficili, nonché, se presenti, gli scalini. Inoltre, potrai programmare i cicli di pulizia a seconda delle tue esigenze, impostando un vero e proprio calendario che il tuo robot rispetterà fedelmente. Alcuni, tra i modelli top di gamma, comprendono anche una tecnologia Wi-fi, utile per attivarli comodamente a distanza.

Ora non ti resta che scegliere la soluzione più adatta a te. Prenditi cura della tua vasca, pulisci il fondo con questi strumenti e continua a goderti la tua piscina fino alla fine dell’estate!

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo delle piscine?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi anche;

pompe mr piscina

Nuove pompe per filtrazione, idromassaggio e nuoto controcorrente Mr. Piscina

Il sistema di filtrazione può essere considerato come i “polmoni” della piscina: il suo funzionamento permette …

2 commenti

  1. Giuseppe Mastrosimone

    Ho un robot pulitore che metto sistematicamente in piscina. Alla fine del ciclo l’acqua della piscina diventa torbida e poco brillante causa dispersione della polvere impalpabile. Cosa dovrei fare per npn avere questo problema. Usando un aspiratore manuale collegato allo skimmer questo fenomeno non si verifica ma utilizzarlo per una piscina di mt. 6 x 12 diventa molto laborioso. Abbiamo qualche altra soluzione?

    • Buon pomeriggio Giuseppe, l’acqua torbida non può essere trattenuta da nessun filtro di robot in quanto è appunto impalpabile; occorre dunque regolare i valori dell’acqua e pulire a mano con aspirafango e filtro in scarico, in modo che la polvere sospesa non rientri in circolo nella piscina. Per il futuro occorrerò regolare il PH in modo che le piogge acide non creino questa acqua verdastra dovuta alle microalghe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *