scegliere la copertura invernale

Come scegliere la copertura invernale per piscina più adatta a te

Quando si avvicina la fine della stagione ed arriva il momento di chiudere la piscina uno strumento che non può mancare per proteggere acqua e vasca è la copertura invernale.
La scelta del telo adatto non è una decisione da sottovalutare, se si tiene conto dei vantaggi che offre una buona copertura. La copertura invernale per piscina infatti, che sia per vasche fuori terra o interrate, dev’essere di qualità (in termini di materiali e di fattura) in modo che possa svolgere al meglio le sue funzioni, garantendoti risparmio energetico e di denaro (in quanto eviterà alti costi di manutenzione).

A cosa serve una copertura invernale? Funzioni, vantaggi e punti deboli

copertura invernale per piscina materiali

Strutturalmente semplici, per essere installate da tutti in modo pratico e veloce, una buona copertura invernale previene la formazione di alghe e microrganismi all’interno della vasca, permettendo di mantenere la piscina piena d’acqua durante la stagione fredda, proteggendola da sporcizia, intemperie e raggi solari. In questo modo potrai riutilizzare l’acqua all’arrivo della primavera successiva, senza doverla cambiare.

L’installazione è relativamente semplice, a seconda del metodo di fissaggio scelto. Le coperture sono disponibili in varie forme e misure, in modo che si adattino anche alle piscine dalla forme più particolari.

Sono progettate in modo che oltrepassino i bordi della piscina, assicurati quindi di scegliere il modello adatto allo spazio di cui disponi.

Procedere con le corrette operazioni di pulizia e scegliere una copertura di buona qualità ha numerosi vantaggi:

PRO

  • Potrà evitarti drastiche pulizie di inizio stagione, magari utilizzando idropulitrici, solventi aggressivi e sprecando intere giornate di lavoro.
  • Potrai recuperare totalmente l’acqua, evitando svuotamenti e riempimenti, il che aiuta a preservare anche la struttura della piscina, soprattutto se in cemento armato. Rimanendo sempre piena infatti la vasca sarà meno soggetta a sollecitazioni provocate da contro spinte del terreno.
  • Fa da scudo contro i raggi UV, riducendo gli effetti della luce del sole (limita quindi la crescita di alghe che conduce a sua volta a pulizie e manutenzioni costose)

CONTRO

  • Alcuni modelli richiedono l’installazione di punti di ancoraggio attorno al perimetro della vasca.
  • Non è adatta all’uso quotidiano, perchè non semplice da togliere e rimettere.

 

Quali sono gli elementi importanti per scegliere una buona copertura invernale?

copertura invernale per piscina drenante

Materiale

Il materiale dovrà essere resistente ad abrasione, strappi e sbalzi di temperatura.

Le migliori coperture sono in PVC, essendo il materiale più duraturo. Quando valuti una copertura fai sempre attenzione alle indicazioni sulla grammatura del materiale di cui è composta: in genere le grammature più elevate assicurano una resistenza maggiore, di contro però le coperture saranno più pesanti da manovrare.

Altre alternative sono fabrene o geomembrana, più leggeri del PVC ma altrettanto resistenti.

Scopri le nostre coperture invernali

Sistemi di fissaggio

Esistono tre tipi di fissaggio delle coperture invernali:

  1. Salamotti perimetrali. Si tratta di tubolari che vanno riempiti d’acqua e posizionati lungo tutto il perimetro del telo, sistemati nelle apposite bretelle. Fissano la copertura schiacciandola al pavimento circostante la vasca.
  2. Occhielli e tiranti elastici. Le coperture che prevedono questo sistema di fissaggio sono dotate di occhielli in metallo attraverso cui va fatta passare la corda elastica o gli appositi tiranti. Questi a loro volta vengono fissati a pioli o picchetti da inserire nel terreno o nella pavimentazione.
  3. Soluzione combinata. Unisce i due tipi di fissaggio descritti in precedenza ed è la scelta consigliabile a piscine installate in zone molto ventose.

Non c’è un metodo di fissaggio migliore di un altro. La soluzione ideale è quella che meglio incontra le tue esigenze e la struttura della vasca.

I salamotti sono sicuramente i più semplici da installare ma richiedono uno spazio di pavimentazione di circa 40cm oltre lo specchio d’acqua su ogni lato, l’assenza di prato erboso (che verrebbe bruciato dalla pressione del telo) e condizioni meteo standard (cioè assenza di forti e frequenti raffiche di vento o abbondanti nevicate).

La soluzione con occhielli e tiranti è leggermente più costosa ma può offrire un effetto estetico più ordinato e piacevole.

Scopri di più sui metodi di fissaggio delle coperture invernali in questo articolo: Tutto quello che devi sapere sul fissaggio dei teli per piscine.

Drenaggio

copertura invernale per piscina impermeabile

Alcune tipologie di coperture, soprattutto quelle in PVC impermeabili, presentano il problema degli accumuli di acqua sulla loro superficie (questi vanno sempre rimossi per preservare la tenuta del telo ed evitare che si incavi tanto da raggiungere il pelo dell’acqua).
Quando valuti quale copertura scegliere considera che questo problema ha due soluzioni:

  1. Puoi scegliere una copertura filtrante. Il loro grande vantaggio sta nel fatto che l’acqua piovana viene fatta entrare in vasca mentre, al contempo, vengono filtrate sporcizia e detriti per preservare la buona qualità dell’acqua.
    Offrono tutti i vantaggi dei teli in PVC (limita inoltre il passaggio di luce e sporcizia, prevenendo tutti gli inconvenienti che porta una vasca scoperta) e sono inoltre ultraleggere, robuste e facili da posare.

    Scopri di più nel nostro articolo I pro e contro delle coperture filtranti per piscina

  2. Se vuoi comunque optare per un telo impermeabile non dimenticare che sarà necessario completarlo con un accessorio che prevenga le pozze d’acqua come una pompa svuota telo o un cuscino ad aria per evitare che la copertura si affossi sotto il peso dell’acqua piovana.

Sicurezza

copertura invernale per piscina di sicurezza

Un altro elemento importante nella scelta della copertura è la sicurezza. Non tutte le coperture invernali fungono anche da copertura di sicurezza e se hai quindi la necessità di proteggere persone o animali domestici da cadute accidentali allora sarà necessario accertarsi che la copertura selezionata sia adatta allo scopo.

Abbiamo dedicato un intero articolo alle coperture di sicurezza, puoi approfondire l’argomento leggendo Coperture di sicurezza per piscine: qualche chiarimento.

Qual è il modello migliore per tipologia di piscina?

A seconda del tipo di piscina a cui applicare la copertura invernale si potrà scegliere il fissaggio più adatto: per le piscine fuori terra e quelle seminterrate sono disponibili modelli dotati di occhielli e tiranti elastici, mentre per quelle interrate si possono utilizzare coperture con fissaggio tramite tubolari.

Ma qual è il modello adatto al vostro tipo di piscina?

Per una piscina interrata

  • Copertura con salsicciotti se hai intorno pavimentazione o almeno 30 cm di bordo
  • Copertura con occhielli e tiranti elastici se intorno è presente il terreno o se vuoi fermarla con i pioli a pavimento
  • Copertura combinata se la zona è molto ventosa

Per una piscina fuori terra

  • Copertura con occhielli e tiranti elastici perimetrali

Se hai animali o bambini

  • Copertura invernale di sicurezza per evitare accidentali cadute in acqua

Se uoi evitare le pozze d’acqua

  • Copertura filtrante
Scopri le nostre coperture invernali

 

 

La scelta di una buona copertura invernale è importante per salvaguardare la buona qualità di vasca e acqua e, tenendo a mente queste caratteristiche, sarà più semplice e consapevole.

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo delle piscine?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi anche;

copertura invernale per piscina fuori terra

Coperture invernali per piscine fuori terra: vantaggi e tipologie

Ultimamente abbiamo parlato di come chiudere una piscina fuori terra, morbida o rigida. Abbiamo specificato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *