Costruire una piscina con i pallet

Costruire una piscina con i pallet, ecco come fare

L’amore per il fai da te è un ottimo modo per tenersi impegnati e si possono realizzare fantastici progetti. Uno di questi è realizzare una piscina con i pallet. C’è chi ci ha provato e ci è riuscito piuttosto bene! Pensate: realizzare una struttura solitamente costosa come una piscina con dei semplici ed economici pallet, un sogno!

In questo articolo cerchiamo di capire quali sono le fasi principali della costruzione e come realizzare tutti gli accorgimenti del caso.

 

Attenzione! prima di cominciare la costruzione e scegliere le specifiche vi consigliamo di individuare gli accessori che vi saranno utili sul sito www.bsvillage.com, onde evitare di ritrovarvi senza materiale compatibile a metà costruzione.

 

 

Preparazione del terreno e misure

Innanzitutto dovete scegliere una zona pianeggiante, meglio se cementata ( anche se non è indispensabile ) o renderla voi stessi pianeggiante. La zona dev’essere abbastanza grande per le misure della piscina che avete immaginato. Vi consigliamo di realizzare una piscina circolare, in quanto è la forma strutturalmente più equilibrata per una piscina fuori terra, in quanto distribuisce più o meno uniformemente le spinte. Una volta stabilita la circonferenza dovete calcolare il numero di pallet necessari per approssimare la circonferenza.

Installazione della struttura

Sul terreno è importante stendere un tappetino di materiale imputrescibile per proteggere il rivestimento in PVC da possibili danneggiamenti. Questo vi aiuterà a evitare forature involontarie o dannegiamenti di tipo organico.
A questo punto occorre posizionare i bancali formando la circonferenza desiderata ( potete prima disegnarla sul telo che avete steso ).

Consigliamo di inserire in ogni pallet dei pali metallici che si piantino per terra almeno un 25 cm, come misura di sicurezza contro le spinte del volume d’acqua e del terreno. A questo punto dovreste agganciare i pallet uno all’altro con dei cardini o accessori simili da ferramenta, utilizzando delle viti. Per avere un’ulteriore rinforzo e dare compattezza su tutta la circonferenza  far passare tra i pallet una corda robusta con dei tenditori da stringere quanto possibile.

Potete anche fissare meglio i pallet a terra con degli piastre metalliche a “L”, se avete una pavimetnazione cementata a cui appoggiarvi. in alternativa, anche se non è strettamente necessario, potreste utilizzare di pali in legno come contrafforti da posizionare obliquamente tra la struttura e il terreno.

Rivestimento interno della struttura

Liner piscina

Il legno dei pallet dev’essere trattato contro l’umidità e l’acqua, in questo caso un impregnante o una vernice protettiva dovrebbero fare al caso vostro. Prima di installare un liner in PVC, dovete proteggere l’interno della piscina. Potete farlo in due modi: installando dei pannelli rigidi in alluminio, acciaio o compensato sulla partete interna dei pallet per avere un risultato ottimale, più rigido e duraturo o, in alternativa, ricoprire internamente i pallet con una materiale simile a quello che avete utilizzato per la protezione di sottofondo. Questo rivestimento va agganciato in modo sicuro ai pallet, ovviamente.

A questo punto potete installare un liner. La soluzione più economica sono i liner presaldati a sacco, per i quali però dovete prendere le misure in anticipo, in quanto hanno dimensioni standard. Se invece avete delle dimensioni che non rientrano in nessuna misura standard dovrete acquistare una membrana in rotoli da saldare, che però è molto più costosa e richiede, appunto, operazioni di saldatura difficili.

Per fissare il liner dovrete in qualche modo arrangiarvi. La soluzione più semplice, che vi consigliamo è quella di forare il liner e avvitarlo acendolo passare sopra il bordo interno dei pallet, per poi instalalre sopra un bordo che blocchi il liner. Il bordo lo dovrete realizzare con delle assi di legno leggermente più larghe della sezione del pallet e trattare come avete fatto per il resto della struttura.

Vi consigliamo di posizionare prima il liner interno, cominciare a versare dell’acqua per schiacciarlo sul fondo e poi bloccarlo in alto. A questo punto dovreste eseguire le operazioni dall’esterno. Munitevi anche di una pompa per svuotamento della piscina, in modo da poter rimuovere l’acqua se doveste fare qualche modifica.

Filtrazione

Skimmer SK2 per piscine fuori terra

Il lavoro non è ancora concluso! Se volete una piscina perfettamente funzionante dovete installare un impianto di filtrazione. Se la piscina è piccola potete optare per un semplice filtro a cartuccia, se invece la piscina ha dimensioni un po’ maggiori ( esempio 4 o 5 metri di diametro ) dovrete scegliere un filtro a sabbia con una portata tale da permettervi di ricircolare l’acqua della piscina in 4-5 ore.

I filtri monoblocco sono molto semplici da utilizzare, si tratta più che altro di qualche raccordo idraulico e di installare una presa d’entrata ( skimmer ) a circa 10 cm  dal bordo superiore della vasca e una bocchetta di reimmissione posizionata più in basso ( 30-40 cm ). Potete scegliere se isntallare uno skimmer piatto realizzando un foro rettangolare nel vostro liner o se utilizzare uno skimmer più semplice da piscina fuori terra. Qui trovate tutti gli accessori da interno piscina che vi possono servire per realizzare questo circuito.

Finiture

Le finiture sono un argomento molto ampio e dipendono da quanto volete rendere bella la vostra piscina! Vi consigliamo di coprire il lato esterno dei pallet con dei pannelli di compensato, realizzando i fori adatti al passaggio dei tubi dell’impianto di filtrazione.

Dovreste anche acquistare una scaletta per piscine fuori terra, in modo da entrare facilmente in piscina e non danneggiare la struttura appoggiandovi il peso.

Altri accessori piuttosto comuni sono i kit di chimici e accessori per la pulizia manuale, necessari per utilizzare la piscina e un telo di copertura per l’inverno, se volete sperare che la vostra amata vasca duri più di una stagione!

Per dare un tocco particolare potreste inserire anche fari per l’illuminazione e molti altri accessori che troverete facilmente a prezzi ragionevoli!

 

Conclusione e altri tutorial

Con queste istruzione dovreste essere più o meno in grado di costrutire la vostra piscina fai da te. Ciò non toglie che si possano apportare miglioramenti, correzioni e che altri tutorial vi consiglino approcci leggermente diversi. Per realizzare quello che più vi piace vi consigliamo di visionarli tutti prima di cominciare i lavori e magari prendere il meglio da ciascuno.

Torben Jung su Facebook, immagini della sua costruzione personale.

3 video molto carini e dettagliati del canale “Il mio orto” su Youtube.

Avete provato? Fateci sapere com’è andata! Non ci siete riusciti? Allora date un’occhiata alle nostre piscine fuori terra!

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo delle piscine?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi anche;

preparazione terreno per piscina una fuori terra

Come preparare il terreno per una piscina fuori terra: prato, sabbia o cemento?

Hai acquistato una piscina fuori terra nuova fiammante e sei pronto per goderti l’estate nella …

2 commenti

  1. Buonasera…..sarò costretto a realizzarmi la mia piscina.!!!…perchè non trovo nulla che possa adattarsi alle mie necessità.Da un lato della mia casa ho un cortile stretto metri 2 ,40 e lungo 10 metri che potrebbe accogliere una lunga piscina fuoriterra.
    Vorrei una piscina stretta 1 metro e 60cm ma lunga 8 metri, come se fosse una corsia delle piscine grandi.
    Vorrei nuotare ….non solo immergermi in ammollo.
    Ha dei consigli da darmi per realizzare un tipo di piscina cosi’????????????…………Ringrazio e saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *