Piscina per bambini

7 consigli per tenere pulita una piscina per bambini

Passare i pomeriggi estivi in una piscina per bambini, nella comodità del giardino di casa, è sicuramente il modo migliore per i più piccoli di divertirsi all’aperto.

Ricorda però che mentre i bimbi si godono la loro vasca senza troppi pensieri, gli adulti non possono trascurarne il trattamento dell’acqua, per garantirgli tanto divertimento in tutta sicurezza.

È bene tenere a mente che i bambini sono più sensibili alle condizioni dell’acqua rispetto agli adulti ed è quindi importante prestare particolare attenzione quando si effettuano i trattamenti per la disinfezione o le operazioni di pulizia della vasca.

Se hai qualche dubbio ti proponiamo questa guida e alcuni consigli per sapere esattamente cosa fare per tenere pulita la tua piscina per bambini. Cerchiamo di capire insieme i passi da fare

Pulizia e trattamento acqua

Controlla il filtro

Prima di dare il via al primo tuffo di stagione controlla il sistema di filtrazione. Assicurati che il filtro sia pulito e pronto a fare il suo lavoro. Se necessario sostituisci o pulisci il filtro prima di dichiarare la piscina attiva.

Pulisci regolarmente la piscina

pulizia piscina per bambini

Ogni giorno dovrai pulire la superficie dell’acqua con un retino.
In questo frangente una copertura può aiutarti a tenere foglie, insetti e altri detriti lontani dall’acqua. Sarà un grosso aiuto nel corso di tutta la stagione, facilitandoti le operazioni di pulizia!

Non dimenticare anche di spazzolare ed aspirare la sporcizia da fondo e pareti, aiutandoti con un aspiratore elettrico. Questa operazione va svolta una volta a settimana (o più se non usi una copertura: la piscina di sporcherà più facilmente).

Aggiungi i prodotti chimici

Come forse già saprai, prima di passare al trattamento chimico dell’acqua è bene controllare i valori più importanti:

  • Cloro
  • pH
  • Alcalinità totale
  • Durezza (calcare)

Tutti questi valori contribuiscono in maniera significativa a determinare la qualità dell’acqua, perciò è davvero importante averne il pieno controllo.

Il cloro serve per disinfettare l’acqua. La quantità necessaria dipende da vari fattori, inclusa la dimensione della piscina,  il sistema di filtrazione, la quantità di detriti in acqua e la frequenza di utilizzo della piscina stessa. Di solito dev’essere compreso tra 0,60 e 1,5 ppm.

Il pH indica l’acidità o la basicità dell’acqua. Il livello dev’essere sempre compreso tra 7.0 e 7.6, più è vicino a 7 più risulta essere neutrale.

L’alcalinità totale è la somma dei chimici alcalini nella tua piscina, se il livello è molto basso può condizionare il pH. Può danneggiare elementi verniciati, quando la si aggiusta andrebbe poi ricontrollato anche il pH che potrebbe essersi spostato di conseguenza.

La durezza dell’acqua o il calcare è la misura di quanto calcio è dissolto in acqua. Se il livello è troppo basso, può danneggiare la superficie della piscina, se è troppo alto andrà a creare del calcare intorno a tutti gli accessori immersi e nei circuiti di filtrazione.

Leggi il nostro post “Manutenzione piscina fuori terra: guida al trattamento acqua” per saperne di più!

Consigli per tenere la piscina per bambini pulita

Piedi puliti

piedi puliti in piscina

È probabile che i bimbi entrano ed escano spesso dalla piscina e ad ogni ingresso introdurranno nuovo sporco in vasca.
C’è una semplice soluzione a questo problema: ricordargli di pulire i piedi ogni volta che entrano in acqua, magari utilizzando una canna da giardino o una vaschetta lavapiedi, in modo che siano autonomi.

Crema solare in vasca

È naturale che prima di lasciare i piccoli di casa in vasca, sotto al sole, tu provveda a ricoprirli di crema solare. Il problema della crema solare in piscina tuttavia è che crea una pellicola oleosa sulla superficie dell’acqua quando i bambini entrano in piscina.
Di per sè questa patina non è un problema ma tieni conto che andrà inevitabilmente a depositarsi sulle pareti della piscina.

Dovrai quindi ricordarti di rimuoverla di volta in volta, aiutandoti con una spugna, per evitarne gli accumuli (poi difficili da rimuovere).

Il problema dei bisogni in piscina

Sciruezza acqua piscina per i bambini

L’argomento è un po’ un tabù ma, quando scappa, gli inconvenienti di questo tipo capitano, soprattutto ai più piccoli. Il metodo migliore per evitare il problema è sicuramente istruire i bambini ad evitare  comportamenti poco igienici ma, in caso di incidenti è necessario intervenire per ristabilire la buona qualità dell’acqua:

  1. Fai uscire tutti dalla piscina
  2. Rimuovi quanto possibile con strumenti meccanici.
  3. Testa i valori di cloro e pH. Se sono corretti potete stare tranquilli, altrimenti aggiungi una dose di cloro abbastanza concentrata (10 g/m³).
  4. Tieni tutti fuori dalla piscina per mezz’ora almeno.
  5. Testa nuovamente i valori di cloro, se è stato assorbito si può tornare in acqua tranquillamente.

Forte odore di cloro

Contrariamente a quanto si possa pensare, il forte odore di cloro non è dovuto ad un livello troppo alto di cloro ma alle clorammine, che sono composti che si formano quando il livello di cloro crolla o quando qualcuno fa i propri bisogni in piscina. Questi composti possono facilmente irritare pelle, occhi e mucose. Quindi se noti un forte odore di cloro testane il livello e correggilo.

Non dimenticare la sicurezza

Per godersi la piscina in tutta tranquillità non basta però tenerla pulita, è necessario assumere comportamenti prudenti, in modo da evitare incidenti pericolosi. Ecco alcuni suggerimenti:

  1. Pensa alla sicurezza di tutta l’area piscina.
  2. Assicurati che tutti sappiano nuotare.
  3. Preparati a gestire le emergenze.

Puoi approfondire l’argomento leggendo i 6 suggerimenti per la sicurezza in piscina di adulti e bambini.

Ed ora, buona nuotata!

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo delle piscine?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi anche;

analizzatore elettronico ICO

ICO: l’analizzatore elettronico per l’acqua della piscina

Come ricordiamo spesso la pulizia della vasca e la salubrità dell’acqua sono elementi importantissimi per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *