Pulizia centri benessere: consigli e prodotti utili

Pulizia e igiene sono senza dubbio il miglior biglietto da visita per i centri benessere (e le altre strutture pubbliche di questo tipo): sono le prime cose che si notano e che fanno sentire a proprio agio. La struttura può essere ampia, moderna e accogliente, con attrezzature tecnologiche e un design d’interno raffinato ma se risulta sporco o antigienico in qualsiasi modo, i clienti lo noteranno sicuramente.

È quindi molto importante avere ben chiare le procedure di corretta igienizzazione e pulizia degli ambienti.

Pulizia del centro benessere

Tenere pulito un centro benessere non è solo una questione di appeal visivo. La numerosa affluenza di persone, unita al mix di calore e umidità, favoriscono il proliferare di batteri e lo sviluppo di infezioni. C’è un gran numero di organismi, infatti, che prediligono proprio gli ambienti umidi e bagnati presenti nei centri benessere.

germi e batteri

Quando si tratta di tenere il tuo centro benessere pulito è importante conoscere i microorganismi che combatti.
Uno dei più comuni è chiamato Staphylococcus aureus, un batterio che attacca cute e mucose. Si trasmette facilmente toccando oggetti contaminati (come attrezzi o arredo).
Anche i virus influenzali sono piuttosto comuni: in molti non rinunciano a frequentare i centri benessere all’arrivo dei primi sintomi, spargendo il virus con tosse o starnuti.
Non dimentichiamo infine i funghi, che amano gli ambienti umidi. Questi infettano i tessuti epidermici, i capelli e le unghie e sono la causa infezioni comuni come il piede d’atleta. Possono essere contratti attraverso il contatto diretto tra persone o attraverso il contatto con i fluidi corporei di una persona infetta, come il sudore su tappetini o lettini.

Il design di un centro benessere pulito

La creazione di un centro benessere pulito e igienico inizia con la fase di pianificazione e design. Se sei nella fase iniziale del progetto considera di affidarti a dei professionisti per avere un consiglio sugli impianti da implementare: un sistema di aspirazione ad alto filtraggio, per esempio, ti aiuterà a rimuovere non solo i detriti ma anche i germi morti presenti su pavimenti e superfici dure. Anche un buon sistema di drenaggio nella zona delle docce è importante per evitare la proliferazione di funghi e batteri.

I nebulizzatori sterilizzanti

Nebulizzatore sterilizzante per mani

Per creare un ambiente veramente pulito e sicuro è importante coinvolgere tutti e collaborare insieme affinchè, anche chi utilizza il centro, sia in grado di limitare la diffusione di batteri ed infezioni. Per questo consigliamo l’installazione di apparecchi sterilizzanti che possono essere usati in autonomia dai frequentatori del centro per igienizzare mani e piedi.

I modelli più efficienti (come SterihandsSteriPlus e SteriJetsono dotati di una fotocellula che permette ai dispositivi di erogare automaticamente (senza la necessità di toccare nulla) una soluzione battericida che elimina rapidamente germi e batteri in circa 3-5 secondi.

Alcuni sterilizzatori hanno batteria interna ricaricabile, ideali se hai necessità di spostare l’apparecchio a seconda delle necessità di utilizzo. Altri invece necessitano di un collegamento elettrico e possono contenere fino a 1,5 litri di disinfettante, perfetti per creare delle postazioni fisse per sterilizzare le mani.

Scopri prodotti per la sterilizzazione

Come tenere il centro benessere pulito

pulizia centri benessere

Il modo migliore per tenere pulito il centro benessere è educare tutto il personale (non solo quello che si occupa delle pulizie) sul modo corretto di pulire e manutenere l’equipaggiamento e l’intero spazio. Assicurati che lo staff conosca bene le zone problematiche, dove batteri, virus e funghi possono nascondersi, incluse maniglie delle porte, tappetini, lettini e l’arredo usato in comune.

Naturalmente maggiore è il numero di persone che accede al centro, più grande sarà anche la carica microbica e gli agenti inquinanti introdotti. Per questo è necessario eseguire accurate pulizie giornaliere, ripetendo alcune operazione più frequentemente nel corso della giornata.

È necessario provvedere alla perfetta pulizia quotidiana e alla sanificazione delle superfici, per prevenire infezioni e problemi legati alla mancanza di igiene. Non trascurare, oltre all’area spa, i servizi igienici, le zone di passaggio, l’ingresso e gli spogliatoi: panche, armadietti e sedute dovranno essere accuratamente igienizzati anche nei punti inutilizzati e non visibili.

Vediamo nel dettaglio le operazioni da svolgere con cura.

Pulizia quotidiana

  1. Pavimenti: utilizza un aspirapolvere, per evitare di sollevare la polvere, e lava le superfici con acqua tiepida e detergente.
  2. Arredo: pulisci le superfici utilizzando un panno umido imbevuto di detergente, risciacqua e asciuga con panno pulito.
  3. Servizi igienici (pavimenti e sanitari): pulisci le superfici con soluzione detergente con azione disinfettante e risciacqua.
Non dimenticare che i panni umidi o le spugne usati per la pulizia dei servizi igienici non devono essere impiegati per altri utilizzi e, dopo l’uso, vanno disinfettati accuratamente e messi ad asciugare.

Pulizia settimanale

  1. Vetri: procedi alla pulizia usando un panno umido e un comune detergente per vetri.
  2. Arredi: sanificali con detergenti ad azione disinfettante, avendo cura di pulire anche l’interno ed eventuali ruote e pedali.
Per consentire una pulizia approfondita, sposta periodicamente tutto l’arredo mobile e pulisci con cura l’interno degli armadietti e del retro dei mobili appoggiati al muro: queste zone nascoste alla luce e poco areate sono soggette alla comparsa di muffe e microrganismi.

Pulizia centri benessere: prodotti utili

prodotti per la pulizia

La scelta dei prodotti per la pulizia delle superfici non va presa alla leggera. Usare un prodotto non adatto può anche peggiorare le condizioni igieniche degli spazi trattati. È sempre bene quindi affidarsi a prodotti professionali e, molto importante, seguire con attenzione le istruzioni di utilizzo indicate dai produttori.
L’efficienza dei prodotti detergenti e igienizzanti ha infatti molto a che fare con le modalità d’uso: dosaggio, diluizione, sfregamento, temperatura sono tutti elementi che possono comprometterne l’efficacia.

Per la disinfezione dei pavimenti e degli arredi vanno usati prodotti in grado di garantire anche un’azione disinfettante, necessaria per decontaminare le superfici. Per la disinfezione di sanitari e altre superfici invece possono essere utilizzati prodotti a base di ipoclorito di sodio.

Non dimenticare infine che i detergenti vanno conservati nella loro confezione originale e non vanno mai mescolati tra loro. È importante custodirli in appositi vani, così da evitare incidenti.

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo delle piscine?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi anche;

cassa acustica partybag

Cassa acustica indossabile PartyBag: porta la musica ovunque

Se rientri nella categoria “persone che amano fare festa” e “grandi amanti dell’aria aperta”, PartyBag, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *