Home / Pulizia e manutenzione / Vermi in piscina: come liberarsene in 4 mosse
vermi in piscina

Vermi in piscina: come liberarsene in 4 mosse

Non c’è nulla di più disgustoso di tuffarsi in piscina e trovare dei vermetti strisciare in acqua. In realtà non è neanche così difficile trovare dei vermi in piscina.
Ci rendiamo conto che non sia un argomento particolamente felice ma diversi utenti sul nostro gruppo Facebook ci hanno notificato questa problematica, così abbiamo pensato di condividere con i nostri lettori la soluzione e qualche approfondimento.

Vermi in piscina - Nematomorpha
Di Esv – Eduard Solà Vázquez

A meno che non si tratti di lombrichi, che finiscono in vasca accidentalmente, la specie più comune con cui potresti avere a che fare è quella dei Nematomorfi, parassiti che si sviluppano nel corpo di cavallette, scarafaggi, coleotteri e grilli.

Hanno il corpo filamentoso, di pochi millimetri di diametro ma che può arrivare a superare un metro di lunghezza. Questi invertebrati da adulti vivono liberamente in ambienti d’acqua dolce, mentre le lerve sono parassiti.

Come finiscono in vasca?

Le larve dei Nematomorfi penetrano nella cuticola dell’ospite e crescono al loro interno per poi emergere dalla loro cute quando questo si trova nelle vicinanze di un ambiente ricco d’acqua, come la piscina, appunto.

Si tratta di parassiti di esseri invertebrati quindi non pericolosi per l’uomo (e tutti i vertebrati). Se ingeriti possono provocare problemi intestinali ma niente di più serio.

Come eliminare i vermi dalla piscina

Nonostante siano innoqui è logico volerli eliminare il prima possibile. Il procedimento è piuttosto semplice, ed è lo stesso che useresti per rimuovere terreno o residui di sporco.

1. Usa un retino
Quando vedi un verme, specialmente se galleggia sulla superficie dell’acqua, pescalo con un retino.

2. Usa un aspiratore
Ti aiuterà a rimuovere gli esemplari morti dal fondo della piscina, quelli che non riusciresti a raggiungere con un retino. A termine dell’aspirazione non dimenticare di pulire il filtro dell’aspiratore per rimuoverne i corpi. Non sono pericolosi quindi non ti succederà nulla se vengono a contatto con la pelle delle mani.

3. Controlla il filtro della piscina
Quando azioni la pompa filtrante è probabile che alcuni vermi vengano catturati all’interno del filtro: rimuovili se ne noti la presenza.

4. Trattamento schock e controlavaggio
Come ultimo passo ti consigliamo di fare una superclorazione all’acqua per disinfettarla e un controlavaggio al filtro così sarai sicuro che sia pulito.

Questo procedimento vale anche per liberarsi di qualche lombrico finito in vasca accidentalmente, cosa che può capitare nelle piscine interrate circondate da terreni inzuppati d’acqua dopo piogge abbondanti.

Per prevenire la presenza di vermi all’interno della piscina consigliamo l’uso di una copertura che crea una barriera per questi invertebrati.

 

A te è mai capitato di avere dei vermi in piscina?Raccontaci la tua esperienza nei commenti o iscriviti al gruppo Facebook per entrare a far parte della community!

A proposito di Luca B.

Grazie al mio lavoro e al confronto con numerosi clienti ho acquisito una grande esperienza riguardo al funzionamento di prodotti chimici utilizzati per i trattamenti e la pulizia dell'acqua delle piscine.

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo delle piscine?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi anche;

Robot Piscina ZODIAC Vortex OV 5300

Robot piscina Zodiac, la novità 2019: il Vortex OV 5300

Come forse già saprai, Zodiac è un’azienda che produce, a livello globale, accessori per la …

2 commenti

  1. Ciao, grazie 1000 della info, è proprio quello che ė successo a me. Ti chiedo solo conferma della efficacia delle procedure che hai indicato per sanificare la piscina considerando che nella mia ci entreranno anche i miei figli di 3 e 7 anni.

    • Ciao, confermo che questo è un metodo sicuro per liberarsi dei vermi. Come scritto non sono pericolosi per l’uomo anche se di sicuro fanno ribrezzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *