Home / Piscine Fuori Terra / Installazione piscine fuori terra: come scegliere l’area ideale
installazione piscine fuori terra

Installazione piscine fuori terra: come scegliere l’area ideale

Scegliere una piscina fuori terra, oltre al vantaggio economico, ha sicuramente il grande lato positivo della facilità di installazione. Non c’è bisogno di grandi scavi o opere edili, come nel caso delle piscine interrate, ma attenzione, se tieni al tuo acquisto, vuoi che duri a lungo e non sia un pericolo per nessuno, non puoi ignorare alcuni accorgimenti qundo la monti.

In qualsiasi manuale di installazione potrai troverai minacciose avvertenze del tipo:

Le piscine installate su superfici inadeguate sono soggette a perdite, irregolarità, collassamenti e possono provocare danni alle proprietà e gravi lesioni a coloro che si trovano nelle vicinanze!

Per questo abbiamo pensato di offrirti una guida alla scelta dell’area ideale per l’installazione, per mostrati che bastano davvero pochi (ma importanti) accorgimenti per capire dove montare la tua piscina fuori terra e potertela godere in tutta tranquillità.

Dove installare una piscina fuori terra?

La regola principale in materia di installazione piscine da tenere bene a mente è la seguente: le fuori terra vanno montate su una superficie piana e uniforme, priva di pendenze, dossi o montagnole di terra.
Piuttosto chiaro, no?
E il perchè è presto detto: l’area di terreno scelta per l’installazione dev’essere in grado di supportare uniformemente il peso della piscina (e dell’acqua che contiene) per tutto il tempo in cui resterà montata. Su terreni irregolari rischieresti un crollo che potrebbe causare danni seri alla piscina o alle persone che dovessero trovarsi nelle vicinanze. La superficie scelta deve quindi essere sufficientemente stabile e compatta da resistere alla pressione dell’acqua.

Non installare la piscina su terreni fangosi, sabbiosi, morbidi, cedevoli o smossi.

La zona ideale

Oltre a queste regole base sul terreno ci sono altri accorgimenti da osservare per scegliere il luogo ideale per posare la tua piscina. Vediamo quali sono:

  1. La superficie scelta dovrà essere completamente libera da rametti, pietre, oggetti affilati che possono forando il telo della piscina.
  2. Evita zone direttamente sotto linee della tensione e assicurati che nel sottosuolo dell’area di installazione non vi siano tubi, linee o cavi di alcun tipo.
  3. Evita l’installazione sotto o nelle vicinanze di alberi, poichè polline e foglie finiranno inevitabilmente in piscina, rischiando di compromettere gli equilibri dell’acqua.
  4. Preferisci, quando possibile, un luogo ben esposto alla luce diretta del sole. Questo ti aiuterà a scaldare l’acqua in vasca.
  5. Se la piscina verrà utilizzata anche da bambini ci raccomandiamo di posizionarla lontana da qualsiasi oggetto che i piccoli di casa potrebbero usare per arrampicarvisi dentro da soli.
  6. Evita l’installazione su superfici rialzate, balconi o soppalchi per evitare che il peso della piscina provochi crollari delle strutture.
  7. Evita aree a rischio inondazione in caso di forti piogge.

Da non dimenticare

Non dimenticare che la piscina dovrà essere posta nelle vicinanze di una presa elettrica protetta da un interruttore automatico differenziale. Questo per poter collegare facilmente (e senza prolunghe) la pompa filtro.

Tieni a mente anche che la porzione di vegetazione presente sotto la piscina appassirà e potrebbe creare odori sgradevoli e fanghiglia. Ti consigliamo quindi di estirparla prima di montare la piscina. Occhio anche alle aree dove crescono piante rampicanti o erbacce: potrebbero crescere attraverso il tappeto di sottofondo o addirittura il rivestimento interno.

Se tieni molto al tuo prato ricorda anche che gli spruzzi di acqua clorata possono rovinare l’erba attorno alla piscina.

 

Piscine fuori terra rigide

piscina fuori terra in legno

Tutte le indicazioni menzionate fin’ora valgono naturalmente anche per le piscine rigide. Queste però, a differenza delle morbide, sono solitamente fisse (non verranno quindi smontate a fine stagione) e hanno qualche esigenza in più in termini di stabilità. Parliamo in breve della necessità o meno di creare una soletta di cemento come base su cui costruire. È necessaria? E per quali modelli? Vediamolo insieme.

Installazione piscine fuori terra in lamiera e in legno

Per queste piscine è particolarmente importante avere una superficie perfettamente piana per l’installazione. In questo caso, e soprattutto se la piscina ha struttura autoportante, la soletta di cemento è facoltativa, salvo che per quei modelli che prevedono l’interramento di barre d’acciaio alla base, per cui la soletta diventa obbligatoria.

Tuttavia, se scegli di installare la piscina direttamente sul terreno questo dovrà essere completamente livellato. La procedura di livellamento è molto importante e va svolta con cura, dedicandogli il tempo necessario, così da procedere con la posa senza incappare in seri problemi.

Installazione piscine fuori terra in pietra ricostruita

In questo caso la soletta di cemento è obbligatoria, per dare stabilità assoluta alla struttura.

A proposito di Marco F.

Esperto di piscine interrate e delle loro tipologie di costruzione, felice di rispondere alle vostre domande.

Vedi anche;

scegliere la piscina fuori terra

5 consigli per scegliere la piscina fuori terra migliore per te

Scegliere la piscina fuori terra può essere una cosa grossa, non come cercare un’auto o …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *