sale per piscina

Piscina con acqua salata: come convertire la tua vasca

Vorresti una piscina con acqua salata ma hai ancora dubbi sul sistema a sale? Disponendo di una normale piscina potresti non conoscere tutti i passaggi da compiere per convertire l’acqua della tua vasca. Oggi vogliamo darti tutte le informazioni necessarie, chiarire ogni tuo dubbio e farti conoscere questa valida alternativa alle piscine di acqua dolce.

Perché scegliere una piscina con acqua salata

piscina con acqua salata

Hai sentito dire che l’acqua salata è migliore di quella dolce? Indubbiamente, questo tipo di piscina ha diversi vantaggi, più che evidenti; è bene ricordare però, che una piscina con acqua salata presenta anche difetti che potrebbero frenare la tua voglia di cambiamento.

Vediamo insieme i pro e i contro di questo tipo di piscine:

PRO

  • Sono facili da mantenere: questo tipo di piscine richiedono poca manutenzione rispetto a quelle in cloro. Un clorinatore a sale, infatti, è in grado di trasformare il sale in cloro, attraverso un processo di elettrolisi salina; tale processo è continuo e permette così un auto-pulizia della vasca che riduce notevolmente le esigenze di manutenzione.
  • Delicate: l’acqua salata è decisamente più delicata per gli occhi, la pelle e i capelli dei bagnanti; essa non causa infatti irritazione alla pelle, arrossamento degli occhi o danni ai capelli.
  • Acqua più limpida e cristallina: l’acqua in una piscina salata è più liscia e tende ad essere più limpida rispetto all’acqua con cloro.
  • Minori costi di gestione: la tecnologia di gestione dell’elettrolisi ti permetterà di non dover ricorrere ai prodotti chimici a base di cloro. Ricorda però che la cella elettrolitica dopo qualche anno andrà cambiata, con un costo che si aggira attualmente intorno ai 300-400 euro.
  • Nessun odore: il forte odore di cloro può essere molto fastidioso quando ti fai una nuotata. Nelle piscine con acqua salata, ovviamente, tale problema non persiste.

Hai già convertito la tua vasca? Ora impara a prendertene cura con la nostra: “Guida alla manutenzione di una piscina con acqua salata

CONTRO

  • Rischio di corrosione: se la struttura della tua piscina presenta pareti metalliche o se disponi di una copertura automatica per piscina con parti metalliche, il sale potrebbe causare un rapido processo di corrosione causando danni. Ricorri quindi ad accessori idonei per l’acqua salata (acciaio 316).

Conosci i rischi della sterilizzazione al sale? Scoprili con: “I rischi della sterilizzazione al sale che ancora non conosci

Convertire la tua vasca in una piscina con acqua salata

acqua piscina

Convertire la tua piscina in cloro non è poi così difficile come potresti pensare. Diciamo subito che non sarà necessario svuotare e riempire di acqua fresca la vasca. Per trasformare la tua piscina interrata in una piscina con acqua salata, la transizione dovrà avvenire in soli quattro passaggi:

  1. Controlla i parametri chimici dell’acqua della tua piscina.
  2. Installa il tuo clorinatore a sale e controlla che non vi siano perdite. In questo caso consigliamo di richiedere l’intervento di un professionista per svolgere il lavoro.
  3. Il terzo passaggio sarà quello di aggiungere il sale della piscina direttamente nell’acqua; la quantità dipenderà ovviamente dalle dimensioni della tua vasca. Tieni conto che andrebbero introdotti dai 3 ai 5 grammi di sale per litro.
  4. Infine, metti alla prova la chimica dell’acqua della tua piscina e mantienila bilanciata.

Vuoi saperne di più sui clorinatori a sale? Leggi la nostra “Guida definitiva ai clorinatori al sale per piscina

Semplice vero?

Una volta aggiunta la giusta quantità di sale in piscina, il tuo cloratore darà il via al processo di elettrolisi salina, iniziando una costante disinfezione della vasca.

Domande frequenti sulle piscine con acqua salata

faq piscina salata

Quando si vuole convertire la propria vasca nel sistema a sale le domande possono essere molteplici. Rispondiamo a quelle più frequenti.

Una piscina fuori terra può essere convertita?

La risposta è . Le fuori terra possono disporre del sistema a sale purché i materiali della struttura siano compatibili con esso.

Le piscine con acqua salata sono sicure?

Decisamente! Possono uccidere o inattivare efficacemente sia batteri che virus, proprio come una piscina al cloro. Inoltre, disporre del sistema a sale eliminerà la necessità di maneggiare e conservare sostanze chimiche pericolose nei paraggi.

È possibile usare i corrimano e/o le scalette in metallo in questo tipo di piscine?

Questi accessori in metallo corrono il rischio di corrodersi più velocemente se installati in acque salate. In particolare, i metalli come l’acciaio zincato sono decisamente sconsigliati. Un suggerimento che possiamo darti è quello di comprare accessori in ottone, decisamente più idonei per questo tipo di piscine.

L’acqua salata fa male agli animali domestici?

Se sei preoccupato per il tuo animale domestico, non temere. L’acqua salata sarà in realtà più morbida sulla pelliccia e sugli occhi del tuo amico a quattro zampe, agendo infatti esattamente come su di noi.

Desideri un’esperienza di nuoto diversa e un’acqua più sana per te e la tua famiglia? Ti piace l’idea di una facile manutenzione della tua vasca? Ora potrai valutare autonomamente se convertire o meno l’acqua della tua piscina!

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo delle piscine?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi anche;

Clorinatori per piscine

La guida definitiva ai clorinatori al sale per piscina

I clorinatori per acqua salata hanno guadagnato molta popolarità negli ultimi anni in quanto garantiscono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *